Coldiretti, bilancio allerte alimentari: più di una/giorno nel 2018

Le allerte alimentari lanciate da Coldiretti nel 2018 sono state più di 1 al giorno!

Coldiretti ha pubblicato di recente uno studio che sottolineare come in Italia – durante il 2018 – sia stata lanciata più di una allerta alimentare al giorno per un totale di quasi 400 notifiche inviate all’Unione Europea ogni anno.

Allerte alimentari nel 2018

Coldiretti ha reso noto come, solo lo scorso anno, siano state inviate 398 allerte alimentare alla UE. I dati sono stati forniti a seguito dell’esame dei dati forniti dal Sistema di Allerta rapido (noto anche con l’acronimo Rassf), rese note l’11 febbraio 2019 in occasione delle divulgazione della legge n.12/2019 (che, come noto, regolamenta quanto debba essere presente sull’etichetta di tutti gli alimenti di origine e produzione italiana).

Sul totale delle allerte solo 70/398 – quindi circa il 17% – hanno riguardato prodotti Made in Italy: 194 infatti erano di provenienza di altri paesi membri dell’Unione Europea e 134 da paesi extracomunitari. In altre parole: solamente un prodotto ogni cinque considerato potenzialmente pericoloso per la salute dei consumatori era di provenienza italiana.

Principali pericoli alimentari 2018

Tracciando un bilancio delle principali allerte alimentari lanciate lo scorso anno, Coldiretti sottolinea come quella più temibile sia stata quella inerente al pesce spagnolo: il prodotto presentava un’elevata concentrazione di mercurio al proprio interno ed era infestato dal verme Anisakis.

Inoltre, al secondo posto di questa triste classifica, si trovano le ostriche vive francesi affette da Norovirus, un agente patogeno che negli umani provoca disturbi sia gastrici che intestinali. A provocare l’apprensione dei consumatori durante il 2018 c’è stato anche il pollo affetto da salmonella enterica provocando importanti e pericolose conseguenze soprattutto nelle donne in gravidanza. Inoltre, attenzione alle cozze della Spagna che potrebbero comportare infezioni da batterio di Escherichia Coli.

Oltre alla carne e al pesce, bisogna continuare a fare attenzione alle noccioline turche, agli anacardi egiziani.

Allerte alimentari 2019

Se il 2018 era stato un anno discretamente ricco di allerte alimentari, anche il 2019 sembra essere altrettanto promettente: già dal primo gennaio è stato segnalato un prodotto molto amato dagli italiani, il Salmone affumicato. Stando a Coldiretti, il pesce proveniente dagli USA, ha dovuto far ritirare dal commercio ben 31 prodotti considerati potenzialmente dannosi per i consumatori di tutto il mondo. Inoltre, sono state segnalati i seguenti prodotti:

  • Bambù proveniente dalla Cina all’interno del quale si trovano tracce di formaldeide e melamina
  • Biscotti ripieni ai fichi della marca Probios: nonostante sull’etichetta rechino la descrizione di biscotti biologici al Kamut sono presenti anacardi non dichiarati
  • Frammenti di vetro in succhi di frutta in bottiglia di vetro made in Italy.
Scritto da alice sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Intossicazione a Valencia: la causa potrebbe essere la falsa spugnola

Giorgio Gioco: si è spento il celebre cuoco e letterario

Leggi anche
Contents.media