Notizie.it logo

Cinque ricette famose con le bacche di ginepro

Piatti a base di bacche di ginepro: ecco cinque famose ricette

Ricette con bacche di ginepro: come preparare quelle più famose

Le bacche di ginepro sono un ingrediente molto utilizzato in cucina per preparare gustose ricette; sono di colore violaceo e servono principalmente per insaporire piatti a base di carne, i salumi e vari tipi di oli.

Le bacche di ginepro hanno un sapore acre, come lo stesso significato del termine “ginepro” indica e sono indicate in svariate ricette, veramente deliziose, di cui sveliamo le cinque più famose:

  1. Coniglio con pancetta e bacche di gineproingredienti: 1 Kg coniglio, 180 gr. pancetta affumicata, 10 gr. bacche di ginepro, 100 gr. cipolla rossa, farina 00 q.b., sale, olio, 250 ml vino bianco, 2 foglie di alloro. Lavare i pezzi di coniglio, asciugarli bene ed infarinarli, poi riporli in una padella e farli rosolare bene su entrambi i lati; nello stesso olio soffriggere la cipolla tagliata fine ed unire la pancetta a pezzetti, lasciando cuocere per qualche minuto ed unendo poi le bacche di ginepro.

    Al soffritto unire i pezzi di coniglio, salare e versare il vino bianco continuando a cuocere per almeno 50 minuti coprendo con un coperchio.

  2. Filetto di maiale profumato al gineproingredienti: 500 gr. filetto di maiale, olio, rosmarino fresco, 2 spicchi di aglio, pepe bianco, bacche di ginepro, sale nero di cipro. Eliminare le parti più grasse dal filetto di maiale ed effettuare la drogatura, spolverare con abbondante pepe e sale nero e poi salare; praticare dei fori nel filetto ed inserire i rametti di rosmarino ed in una padella far rosolare l’aglio ed adagiarvi il filetto di maiale unendo delle bacche di ginepro. Girare la carne dopo circa 10 minuti e far cuocere dall’altro lato per lo stesso tempo; togliere dal fuoco e tagliare il filetto a fette abbastanza spesse e rimetterlo in padella. Una volta terminata la cottura, servire con olio (di cottura) e qualche bacca di ginepro.
  3. Scaloppine al latte con marsala e bacche di ginepro – ingredienti: 8 fettine arista di maiale, farina 00, 200 ml latte, 25 gr. burro, 1 cucchiaio olio evo, bacche di ginepro, 1 tazzina di marsala, 1 – 2 spicchi di aglio, pepe rosa, sale e pepe. Infarinare le fettine di arista ed in una padella far imbiondire l’aglio con l’olio ed il burro; aggiungere le fettine di carne senza cuocerle troppo e versare il marsala, sfumare ed unire il latte, il sale e le bacche di ginepro. Cuocere ancora a fuoco moderato per 5 minuti, aggiungere un cucchiaio di farina precedentemente mescolato con il latte, continuando la cottura fin quando non si avrà una crema consistente; spegnere il fuoco, aggiungere pepe abbondante e servire le fettine di arista con la crema, le bacche di ginepro ed il pepe rosa.
  4. La Carbonadaingredienti: 600 gr. manzo, 1 cipolla, vino rosso, bacche di ginepro, chiodi di garofano, grani di pepe, 1 cucchiaio farina. Far rosolare il manzo ed aggiungere le bacche di ginepro, i chiodi di garofano ed il pepe, oltre che la cipolla ben rosolata e bagnata col vino rosso; aggiungere il sale ed altro vino facendo cuocere per circa 2 ore. Terminata la cottura, aggiungere la farina diluita con acqua.
  5. Chicche di pollo ingredienti: 1 Kg. Petto di pollo tagliato spesso, 3 fette spesse speck di cinghiale, 1 cipolla, 3 foglie di alloro, bacche di ginepro, birra, farina e olio. Tagliare a pezzi il petto di pollo e passarli nella farina; tritare la cipolla sbucciata e tagliare lo speck; in una padella rosolare il pollo con le foglie di alloro, unire lo speck e la cipolla, sfumando con la birra e portandolo a cottura lentamente, aggiungendo le bacche di ginepro.

Ricordiamo, infine, che le bacche di ginepro possiedono proprietà benefiche per l’organismo e sono molto indicate per combattere la ritenzione idrica.

© Riproduzione riservata
Leggi anche