Notizie.it logo

Ricette siciliane di Montalbano: le 10 migliori

Ricette siciliane di Montalbano

Sono ricette squisite della tradizione siciliana amate dal commissario Montalbano, creato dalla penna di Camilleri.

Il personaggio inventato da Andrea Camilleri, il commissario Montalbano è davvero un buongustaio che tutti gli italiani amano anche per il suo raffinato palato. Il personaggio ha una grande passione per la cucina e nei romanzi viene messo in evidenza. E, ovviamente, quale miglior cucina se non quella siciliana per celebrare l’italianità? Le ricette siciliane di Montalbano sono davvero irresistibili.

Sfincione con pomodoro e cipolla

Vediamo una selezione dei dieci migliori piatti dei romanzi di Camilleri che spesso vengono anche citati nella serie tv del commissario Montalbano.

Ingredienti

  • 500 grammi di Farina;
  • 500 grammi Pomodoro Pelato;
  • 150 grammi di Caciocavallo;
  • 100 grammi Acciughe o Alici sott’olio;
  • 2 Cipolle rosse;
  • 25 grammi Lievito di Birra;
  • 3 cucchiai Grana grattugiato;
  • Origano q.b.;
  • Olio Extravergine d’Oliva q.b.;
  • Pepe nero q.b.;
  • Sale q.b.

Procedimento

  1. Mettete la farina con il sale sul piano di lavoro e formate il buco al centro. Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e versatelo al centro della farina.
  2. Impastate continuando ad aggiungere l’acqua tiepida fino a che non otterrete una pasta morbida ma non appiccicosa.

    Fate lievitare l’impasto in una ciotola ricoperta da un telo umido per circa 2 ore o fino a che raddoppia di volume.

  3. Impastate di nuovo velocemente con le mani l’impasto e fatelo lievitare per circa un’altra ora. Sbucciate le cipolle e affettatele finemente. Fatele soffriggere in una padella e quando saranno trasparenti aggiungete i pomodori pelati e schiacciateli con la forchetta. Aggiungete sale, pepe e fate cuocere per circa 10 minuti.
  4. Stendete la pasta dello spessore di circa un centimetro foderando una teglia unta d’olio. Distribuite le acciughe ben sgocciolate, il caciocavallo fresco e distribuite la salsa di pomodoro e le cipolle sopra il formaggio. Mettete un po’ di origano a vostro gusto e condite con un filo d’olio.
  5. Lasciate lievitare per circa 15 minuti e fatelo cuocere in forno a 220° per circa 35/40 minuti.
  6. Servitelo caldo.

Sfincione

Arancini

Per la ricetta degli arancini tipici siciliani del commissario Montalbano vi lascio alla ricette di questo articolo.

ricetta arancini di montalbano

Pasta con le sarde

Un primo della cucina siciliana intramontabile, un piatto di punta tra le ricette siciliane di Monatalbano. Profumato, gustoso e travolgente, l’aroma del finocchietto vi conquisterà.

Ingredienti

  • 320 grammi di Bucatini;
  • 500 grammi di Sarde;
  • 180 grammi di Finocchietto selvatico;
  • 80 grammi di Cipolle dorate;
  • 30 grammi di Uvetta;
  • 25 grammi di Pinoli;
  • 30 grammi di Granella di Mandorle;
  • 5 Acciughe sotto sale;
  • 60 grammi di Olio Extravergine di Oliva;
  • 70 grammi di Acqua;
  • 30 grammi di Pangrattato;
  • 1 bustina di Zafferano;
  • Sale q.b.;
  • Pepe q.b.

Procedimento

  1. Iniziate a preparare la ricetta pulendo le sarde. Non sono difficili da pulire, dovrete staccare la testa e aprirle a metà facendo scorrere il dito tra le due parti. Eliminate la lisca e pulitele bene sotto l’acqua corrente. Mettete le sarde pulite su un piatto.
  2. In una ciotola mettete l’uvetta in ammollo per circa dieci minuti.
  3. Tagliate finemente una cipolla e fatela dorare in una padella con l’olio d’oliva. Aggiungete le acciughe e fate cuocere a fuoco dolce, mescolando spesso, per una decina di minuti. In questo modo riuscite a far appassire la cipolla e a far sciogliere le acciughe.
  4. Stemperate lo zafferano nell’acqua e versatelo in una padella insieme alle sarde pulite.
  5. Scolate e sciacquate l’uvetta e versatela nel tegame, aggiungete la granella di mandorle e i pinoli e continuate a cuocere per circa dieci minuti a fiamma dolce.
  6. Mettete in una pentola il finocchietto a lessare per qualche minuto. Scolatelo, senza buttare via l’acqua e lasciatelo intiepidire.
  7. Strizzate il finocchietto e tritatelo con il coltello. Unite a questo punto alla padella e aggiungete sale e pepe, amalgamando il tutto.
  8. Lessate la basta nell’acqua in cui avete lessato il finocchietto.
  9. Tostate il pangrattato in una padella con l’olio. State attenti a mescolare spesso altrimenti rischiate di bruciare il pane.
  10. Scolate la pasta al dente, versate in un tegame e spadellatelo nel sugo. Guarnite con il pangrattato e servite caldo.

Pasta con le sarde

Pasta alla norma

Ricotta salata, pomodoro, basilico e molto altro: questo piatto rappresenta al 100% l’Italia e i sapori della Sicilia.

Ingredienti

  • 300 grammi di Penne;
  • 250 grammi di Melanzane;
  • 150 grammi di Ricotta Salata;
  • 350 grammi di Polpa di Pomodoro;
  • 50 grammi di Cipolla;
  • 15 ml di Olio Extra Vergine di Oliva;
  • Basilico q.b.;
  • Uno spicchio d’aglio;
  • Sale q.b.;
  • Pepe q.b.

Procedimento

  1. Tagliate le melanzane a cubetti, salate e lasciate riposare per circa venti minuti. Fate fuoriuscire l’acqua che si trova all’interno delle melanzane.
  2. Fate rosolare la cipolla e l’aglio in una padella con dell’olio d’oliva.
  3. Aggiungete le melanzane, la polpa di pomodoro, il sale, il pepe e fate cuocere per circa 15/20 minuti.
  4. Fate cuocete le penne in acqua salata, quando sarà cotta scolatela e conditela con il sugo.
  5. Infine aggiungete il basilico e la ricotta salata grattugiata.

Pasta alla norma

Pasta ncasciata

Per la ricetta della pasta ncasciata vi lascio alla ricette di questo articolo.

Pasta ncasciata di Montalbano

Triglie fritte

Se parliamo di ricette siciliane di Montalbano non possiamo dimenticarci le triglie fritte. Il pesce non può mancare, e se fritto, è ancora più buono.

Ingredienti

  • 8 Triglie;
  • 100 grammi di Farina;
  • Pangrattato q.b.;
  • Olio di semi q.b.;
  • Limone q.b.;
  • Sale q.b.

Procedimento

  1. Squamate le triglie e togliete le interiora.
  2. Lavate e asciugatele con la carta da cucina.
  3. Infarinate le triglie facendo attenzione a ricoprirle bene anche nella parte interna. Scuotete la farina in eccesso.
  4. Friggete il pesce nell’olio ben caldo e rigiratele in entrambi i lati fino a quando non saranno ben dorate.
  5. Scolate le triglie e ponetele per qualche minuto nella carta assorbente.
  6. Salatele e servite caldo con degli spicchi di limone.

Triglie fritte

Cannolo Siciliano

Il dolce siciliano per eccellenza, il cannolo. Montalbano non può resistere! Una delle ricette siciliane di Montalbano più amate in Italia e nel Mondo.

Ingredienti

  • 250 grammi di Ricotta di Pecora;
  • 150 grammi di Farina;
  • 100 grammi di Zucchero a velo;
  • 80 grammi di Cioccolato Fondente;
  • 25 grammi di Arancia Candita;
  • 25 grammi di Scorza di Cedro;
  • 10 grammi di Zucchero;
  • 2 cucchiai di Marsala;
  • 1 Albume;
  • 1/2 cucchiaino di Caffè solubile in polvere;
  • Cannella q.b.;
  • Olio di semi q.b.;
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Impastate il burro con la farina, lo zucchero semolato, l’albume, il caffè, il Marsala e un pizzico di sale. Fate riposare la pasta per 2 ore, stendetela sottile con il matterello e ricavate 12 dischi di 10 cm di diametro.
  2. Avvolgete i dischi negli appositi cannelli di metallo unti con olio e friggeteli in abbondante olio di semi.
  3. Lavorate la ricotta in una ciotola con lo zucchero a velo, la cannella, il cioccolato e i canditi. Fate raffreddare la crema di ricotta in frigorifero per 30 minuti.
  4. Riempite i cannoli con la crema di ricotta e decorate le estremità dei cannoli a piacere.
  5. Spolverizzate i cannoli con lo zucchero a velo e servite subito.

Cannolo siciliano

Granita al caffè

Tra le ricette siciliane di Montalbano non possiamo non citare la granita siciliana. La bevanda conquista il palato di grandi e piccini, fresca, gustosa e super profumata.

Ingredienti

  • 9 centilitri di caffè in tazza
  • 2 centilitri di acqua minerale naturale
  • 200 grammi di zucchero

Procedimento

  1. Iniziate preparando lo sciroppo. Raccogliete lo zucchero e l’acqua, mettete la pentola sul fuoco e fate sciogliere lo zucchero; cuocete lo sciroppo finché vela il cucchiaio, lasciatelo intiepidire, quindi aggiungete il caffè espresso ristretto.

  2. Mescolate bene il caffè allo sciroppo fino a che non sarà di colore omogeneo, quindi versatelo in contenitori di metallo; dovrete riempirli non oltre i 2 terzi in modo da poter mescolare agevolmente durante la fase di congelamento.
  3. Mescolate la granita. Mettete le vaschette in freezer per almeno 30 minuti e quando il composto al caffè inizia a gelare staccate dalle pareti le parti indurite, poi mescolate il tutto.
  4. Rimettete in freezer le vaschette e mescolate di tanto in tanto fino a ottenere una granita omogenea. Travasate la granita al caffè nei bicchieri in cui la servirete e, se necessario, frullatela con un frullatore ad immersione.
  5. Guarnite la granita al caffè a piacere con panna montata.

granita al caffè

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche