Come gustare il caviale

Con cosa si mangia il caviale? Esistono abbinamenti giusti? E ancora, come si gusta il caviale? Tutti hanno sentito parlare del connubio caviale e champagne ma solo pochi sanno davvero gustare il caviale. Prima di entrare nel vivo dell’argomento è doveroso chiarire di cosa stiamo parlando.

Che cos’è il caviale?
Quello che noi chiamiamo comunemente “caviale” sono le uova non fecondate della femmina di storione. Il caviale più famoso è quello russo con le specie di storione Beluga, Osiotr e Sevryuga, ma sul mercato non manca il caviale francese dell’estuario della Gironda, caviale italiano proveniente dal basso Po, il caviale Shaha proveniente dall’Iran e dalla Romania. Il caviale più pregiato è sicuramente la qualità Malossol, si tratta di caviale fresco che non ha subito alcun trattamento di sale per la conservazione.

Con cosa servire il caviale?

Come gustare il caviale al meglio?

Queste due domande sono fortemente interconnesse. Il modo migliore per servire (e gustare!) il caviale è al naturale, servito con delle Blini fresche. Le blini sono delle sottili fette di “pane” lievitato di grano saraceno, sono tipiche della cucina russa. In Italia le Blini sono state rimpiazzate con le classiche tartine e come in russia, il caviale viene servito con salmone affumicato e créme fraiche o panna acida.

La soluzione più a buon mercato e facilmente reperibile, prevede di sostituire la créme fraiche (panna fresca, maturata e ben addensata, simile al latticello) con la maionese. Altro modo per gustare il caviale è servirlo su una metà di uovo sodo.

Il caviale si può servire e gustare accompagnato da champagne ghiacciato, questa di certo è la soluzione più chic anche se la tradizione vuole che il caviale sia accompagnato da brut o extra-brut.

Può essere servito e gustato anche con vino bianco secco (ben fresco) o vodka refrigerata.

Parliamo della degustazione del caviale. Per gustare al meglio questa prelibatezza, il primo assaggio è palpabile sulla lingua, schiacciando il bocconcino sul palato così da gustare il mix di sensazioni. Una porzione regolare prevede 30 grammi di caviale a testa, anche se i più ghiotti ne gradirebbero una porzione da 60 g.

Una volta che il barattolo di caviale è stato aperto, dovrà essere conservato in frigo e consumato entro 3 giorni.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sostituire le uova nei dolci

Come congelare le zucchine

Leggi anche
Contents.media