Come togliere le farfalline dalla dispensa: rimedi, pulizia e conservazione del cibo

Una guida per scoprire come togliere le farfalline dalla dispensa, per evitare di buttare tutti gli alimenti.

Le farfalline presenti nella dispensa rappresentano un problema che si manifesta a molte persone. Si tratta di animaletti svolazzanti, che nella maggior parte dei casi invadono la cucina in maniera veloce, tale aspetto richiede la vostra attenzione in modo particolare.

L’infestazione delle farfalline deve essere fermata immediatamente prima che la questione diventi più grave e di conseguenza irrecuperabile. Una guida su come togliere le farfalline dalla dispensa vi servirà!

Come togliere le farfalline dalla dispensa

Vi è capitato di trovare nella dispensa della cucina delle farfalline fastidiose e volanti? In questo caso è importante prendere dei seri provvedimenti per risolvere il problema in maniera veloce e nel migliore dei modi. Si tratta di animaletti svolazzanti che compaiono come per magia e che si duplicano ad una velocità elevata, queste ultime sono conosciute anche come tarme della farina, del cibo, delle tignole e della pasta.

Tali nomi associati alle farfalline derivano dal semplice fatto che esse si nutrono di alimenti specifici come: la pasta, la farina, i biscotti, i cereali e tanto altro ancora. Generalmente adorano trovare rifugio in luoghi caldi e ombrosi, per questo motivo la dispensa della cucina rappresenta il posto ideale in base alle loro preferenze di vita.

Non disperate se nella vostra dispensa avete scoperto che all’interno ci vivono delle farfalline, tutto quello che dovete fare è:

  • Rimuovere tutti gli alimenti e gli oggetti presenti in essa.
  • Dare un’occhiata ai mobili, specialmente agli angoli, dato che le tarme della farina amano deporre le uova attraverso la creazione di ragnatele.
  • Controllare con attenzione i pacchi della farina, del pane, dei cereali, dei biscotti, dello zucchero, del cacao e tutti gli altri alimenti. Con il passare del tempo le uova che vengono depositate dalle tarme della pasta si trasformano in larve, oppure potrete notare la comparsa di vermi di piccole dimensioni bianchi con la testa di colore scuro.

Per risolvere il problema è consigliato gettare il cibo infestato e di conservarlo invece in frigorifero se non è stato contaminato da questi piccoli esseri.

Rimedi naturali

A contrastare la comparsa di questi animaletti volanti è consigliato utilizzare;

  • le foglie di alloro all’interno del mobile.
  • Inoltre potrete ricorrere anche all’uso di olii essenziali come l’eucalipto, la menta, la lavanda e la citronella.
  • Per di più l’arancia con i chiodi di garofano vi aiuterà a combattere la formazione delle tarme da farina in maniera eccellente.

Come togliere le farfalline dalla dispensa

Come pulire la dispensa

La pulizia rappresenta un passo fondamentale se il vostro obiettivo è quello di eliminare completamente le farfalline dalla dispensa della vostra cucina. Una volta rimosso il cibo da essa, è necessario continuare il procedimento adoperando con il sistema della disinfestazione. Tutto quello che bisogna fare è passare l’aspirapolvere su tutto il perimetro persistendo in maniera accentuata sulle cerniere, gli angoli e i bordi del mobile.

Dopodiché è consigliato munirsi degli strumenti necessari per pulire bene e a fondo, per questo è indicato realizzare una miscela che risulta essenziale per questo tipo di occasione. Gli ingredienti per realizzarla sono il succo di limone e l’aceto, attraverso di essi potrete ottenere un risultato efficace e allo stesso riuscirete a disinfettare al 100% l’ambiente.

Oltre che alla pulizia della dispensa è opportuno lavare anche i contenitori sia tramite il lavaggio manuale che con l’uso della lavastoviglie, l’essenziale è asciugarli in maniera adeguata dato che le farfalline adorano creare il loro nudi in luoghi umidi. Gli alimenti che risulteranno contaminati e infestati dalle farfalline devono essere gettati in sacchetti di plastica e buttati di conseguenza nella spazzatura che dovrete tenere lontana dalla cucina.

Come conservare gli alimenti

Una volta che avrete pulito la dispensa come vi abbiamo consigliato, potrete riposizionare i pacchi di farina, biscotti, cacao, zucchero e tanto altro all’interno del mobile. La conservazione del cibo deve essere effettuata in modo accurato, per questo è necessario chiudere le confezioni degli alimenti laddove risultano aperte.

La farina è un ingrediente che è preferibile mantenere in frigorifero, dato che è meglio prevenire una situazione spiacevole come la comparsa delle farfalline. Tra le altre cose vi consigliamo di non mescolare le vecchie confezioni di cibo con quelle nuove, per evitare ciò cercate di consumare i pacchi già aperti.

Ricordatevi di pulire accuratamente anche il frigorifero, i cattivi odori potrebbero diventare un grosso problema!

dispensa

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calzone pugliese: ricetta originale della tradizione

Ricetta della panissa ligure al microonde

Leggi anche
Contents.media