Notizie.it logo

Crostata di cachi e nocciole: fragrante e appetitosa

Crostata di cachi e nocciole: fragrante e appetitosa

Con la crostata non si sbaglia mai, conquista il palato di grandi e piccoli.

Come è ben noto nel periodo autunnale i cachi giungono a maturazione e si prestano a dare tutte le loro qualità per la preparazione di piatti dolci e salati ma anche per essere gustati tal quali. Un piatto molto amato è la crostata di cachi e nocciole, un dolce estremamente semplice da preparare ottimo per una colazione sana e sostanziosa o per una merenda rigenerante. La crostata si compone di una base di pasta frolla, un ripieno fatto di polpa di cachi, nocciole tostate e zucchero di canna e una spolverata di zucchero a velo. Non ci resta che scoprire la ricetta.

Crostata di cachi e nocciole: ricetta

Gli accorgimenti da adottare sono pochi e semplici; prima di tutto è importante scegliere dei cachi maturi; infatti questo frutto se non ben maturo tende ad avere un’azione fortemente astringente che lascia una sgradevole sensazione in bocca. Dopodiché si consiglia di preparare la crostata qualche ora prima di gustarla perché con un po’ di riposo sprigionerà tutto il suo gusto.

Tra l’altro questa ricetta si presta a molte varianti che possano soddisfare le proprie esigenze: si può aggiungere del cacao alla frolla, oppure sostituire le nocciole con delle mandorle…

Ma bando alle ciance: ecco la ricetta.

Preparazione della pasta frolla

Per la base di una crostata per quattro persone serviranno:

  • 300 grammi di farina 00;
  • 100 grammi di burro;
  • 2 uova;
  • 100 grammi di zucchero semolato;
  • scorza di limone non trattato;
  • lievito per dolci.
  1. Prima di tutto si deve formare una fontana con la farina ed il lievito preliminarmente setacciati e, al centro, verranno aggiunti il burro freddo a cubetti, lo zucchero e la scorza di limone.
  2. A questo punto si inizia con il processo di sabbiatura che prevede la lavorazione di questi primi ingredienti fino ad ottenere un impasto sabbioso in maniera molto rapida. In questo modo si eviterà di scaldarlo eccessivamente con le mani.
  3. Si aggiungono poi le due uova continuando a lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio, che verrà avvolto nella pellicola per alimenti e fatto riposare in frigo per circa 30 minuti.

pasta frolla per crostata

Preparazione del ripieno

  • 500 grammi di cachi;
  • 100 grammi di nocciole;
  • 20 grammi di zucchero di canna.
  1. Per il ripieno si devono sbucciare i cachi, mettere in un setaccio e, aiutandosi con un cucchiaio schiacciarli così da ottenere la polpa privata dei semi e pronta ad essere utilizzata.
  2. La purea così ottenuta può essere raccolta in una ciotola e mescolata con lo zucchero di canna; il quantitativo di zucchero è indicativo, infatti è noto che il grado zuccherino di questi frutti varia moltissimo con lo stato di maturazione, per cui se si opta per cachi estremamente maturi non sarà necessario aggiungere affatto zucchero.
  3. Nel frattempo si devono inserire le nocciole nel frullatore per ottenere una farina dalle stesse, che verrà poi unita alla purea di cachi e zucchero. Dopodiché si può mescolare il tutto amalgamando insieme tutti gli ingredienti.

cachi per crostata

Cottura della crostata di cachi e nocciole

  1. Trascorsi i trenta minuti di riposo della pasta frolla è possibile prelevarla dal frigo ed iniziare a stenderla con un matterello, lasciando da parte una pallina di impasto che servirà per costruire le strisce con cui decorare la crostata.
  2. Fatto ciò si può inserire il disco di pasta frolla ottenuto in uno stampo rotondo dal diametro di 26 centimetri, si farcisce con la crema di cachi precedentemente preparata e si ricopre con le strisce di impasto o con le decorazioni che si preferiscono.
  3. La cottura deve essere effettuata in forno caldo preriscaldato per circa 40 minuti o fin quando la superficie della crostata non sembrerà dorata.

Tra le varianti che si possono mettere in atto una particolarmente apprezzata è l’aromatizzazione del ripieno con spezie di vario tipo, tra queste la cannella si sposa molto bene con la dolcezza del cachi e, in generale, con i sapori autunnali.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche