Notizie.it logo

Nocciole tostate calorie: tutte le proprietà e benefici

nocciole tostate calorie

Uno snack 100% naturale, una nocciola tira l'altra!

Le nocciole sono i frutti dell’albero di nocciolo.
Si tratta di un alimento ricco di proprietà nutritive, spesso utilizzate per arricchire il gusto di dolci e secondi piatti, ma che può essere consumato anche per sfizio o insieme al classico aperitivo.
Di seguito verranno esposte le calorie delle nocciole tostate e le caratteristiche nutrizionali.

Nocciole tostate calorie e proprietà

Le noccioli tostate sono fonte di notevoli apporti nutrizionali.
Questo alimento, infatti, è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo, anche grazie alla presenza di acidi grassi buoni.

Le caratteristiche nutrizionali principali sono date dall’apporto di omega 3, vitamine (in particolare la vitamina “E”: un potente antiossidante naturale), sali minerali come il fosforo il calcio e il potassio.

I valori nutrizionali nello specifico, contenuti in 100 grammi di nocciole, sono in particolare i seguenti:

  • proteine: 14,95 grammi;
  • grassi: 69,86 grammi (di cui saturi 4,464 grammi);
  • carboidrati: 16,7 g (di cui zuccheri 4,34 grammi);
  • fibre: 11,2 g ;
  • vitamina E (15,03 mg);
  • potassio: 680 mg;
  • fosforo: 290 mg ;
  • colina: 45,6 mg;
  • indice glicemico: 25;
  • colesterolo: 0 grammi.

Le nocciole tostate apportano inoltre 628 kcal per 100 grammi, e contengono acqua per una quantità di 5,31 grammi.

Gli effetti delle nocciole sull’organismo

I benefici derivanti dall’assunzione delle nocciole possono essere riassunti nelle seguenti:

  • miglioramento del transito intestinale, grazie alla notevole presenza di fibre;
  • riduzione del grasso corporeo in eccesso, a dispetto delle calorie presenti in 100 grammi di prodotto;
  • riduzioni del rischio d’insorgenza di malattie cardiovascolari e della pressione arteriosa;
  • aumento del colesterolo buono, con conseguente riduzione di quello cattivo;
  • riduzione dell’insorgenza di tumori.

Come si nota, l’assunzione quotidiana di una porzione al giorno di nocciole tostate non può che far bene all’organismo, perché è in grado di arricchire l’alimentazione e prevenire l’insorgenza di numerose patologie (la presenza di fibre inoltre, agevola il transito intestinale e aiuta la rigenerazione della pelle, contribuendo a rafforzare anche denti e ossa).

nocciole tostate

Come conservare e consumare le nocciole tostate

Tutta la frutta secca, e non soltanto le nocciole, vanno acquistate preferibilmente col guscio (per evitare l’irrancidimento dei grassi).
Se si preferisce acquistare quelle senza guscio è consigliabile conservarle in contenitori ben sigillati, oppure in sacchetti chiusi ermeticamente, per evitare l’eccessiva esposizione alla luce, all’ossigeno e al calore, al fine di conservarne intatte le caratteristiche nutrizionali (si consiglia infatti di riporle dentro il frigorifero).

Se ben conservate, le nocciole tostate, possono essere consumate entro un anno dall’acquisto.
Per sfruttare a pieno le caratteristiche di questo alimento è inoltre consigliata l’assunzione quotidiana, evitando di eccedere con le porzioni (anche perché si tratta di un alimento piuttosto calorico), si consiglia infatti di non consumarne più di 30/40 grammi.

Controindicazioni e svantaggi delle nocciole

Le nocciole tostate non hanno nessuna particolare controindicazione, a meno che non si soffra di qualche particolare intolleranza legata alle sostanze presenti in questo alimento infatti, comprese allergie, le nocciole sono sempre un alimento altamente consigliato, indicato anche per chi soffre di diverticolosi e diverticolite.

Per quanto riguarda l’assunzione nei bambini, tuttavia, le nocciole rappresentano senza dubbio la frutta secca che più in assoluto può dare reazioni allergiche; per evitare di andare incontro a spiacevoli e pericolosi fastidi di salute, dunque, si consiglia di ricorrere ai test allergici, come lo Skin Prick o al test di “provocazione orale”.
Le nocciole sono infine prive di glutine, e proprio per questo motivo sono adatte anche a coloro che soffrono di celiachia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300

Leggi anche