Notizie.it logo

Dieta drenante, come sgonfiarsi e bruciare i grassi?

dieta drenante

Dieta drenante, un aiuto in più contro ritenzione idrica e cellulite.

La dieta drenate è un regime alimentare controllato che permette di perdere peso e sgonfiarsi in modo totalmente naturale, ma come funziona? In questo articolo verranno forniti alcuni consigli molto utili per ottenere una rapida remise en forme.

Dieta drenante: quando è utile

Seguire una dieta drenante è particolarmente utile quando ci si sente appesantiti o si comincia a notare un antiestetico ristagno di liquidi, dai quali può insorgere la tanto odiata cellulite.

Il ristagno dei liquidi può essere dovuto ai seguenti fattori:

  • alimentazione eccessivamente ricca di grassi, zuccheri e sale. Quest’ultimo causa un’elevata ritenzione idrica;
  • vita sedentaria;
  • stress;
  • fumo o eccessivo consumo di bevande alcoliche;
  • assunzione di scarsa quantità d’acqua giornaliera;
  • indossare tacchi alti e abiti eccessivamente aderenti;
  • accavallare continuamente le gambe;
  • trascorrere troppe ore in posizione seduta o sdraiata.

L’insieme di tutte queste cattive abitudini ha il potere di compromettere il buon funzionamento del microcircolo venoso e di causare degli inestetismi cutanei come la pelle a buccia d’arancia e la cellulite.

Ma non è tutto: la ritenzione idrica può infatti causare delle problematiche più serie, quindi è bene correre immediatamente ai ripari.
Uno dei sintomi principali è il dolore agli arti inferiori, che può essere curato con una semplice camminata e con dei getti alternati di acqua calda e fredda.

Alimenti contro la ritenzione idrica

L’alimentazione è l’alleato numero uno per sgonfiarsi e bruciare grassi.

Per questo motivo è bene scegliere i cibi giusti che aiutano ad eliminare le tossine in eccesso e ad apportare numerose proprietà benefiche all’organismo.

I cibi amici della linea sono sicuramente la frutta e la verdura, specialmente quelle di stagione e a chilometro zero.
I migliori sono i frutti rossi, l’anguria, l’uva e le prugne, mentre per quanti riguarda gli ortaggi sono da preferire i finocchi, i cetrioli, i broccoli, il sedano e i carciofi.

Le proteine migliori sono quelle del pesce e della carne bianca come pollo, tacchino e coniglio.
Si anche alla carne rossa ma solo una volta alla settimana. Bisogna limitare anche il consumo dei legumi.

Sono invece degli ottimi alleati le tisane, reperibili sia in qualunque supermercato, sia facili da preparare in casa grazie a pochi ed economici ingredienti.

Anche il cioccolato è un buon amico della linea, a patto che sia fondente, con una percentuale di almeno l’80% e che non si esageri con le quantità.

Nota bene: per ottenere un corretto drenaggio dei liquidi bisogna bere almeno due litri d’acqua naturale al giorno, la quale può essere aromatizzata con del limone o delle spezie a piacere.

È inoltre buona abitudine bere un bicchiere d’acqua tiepida con il succo di mezzo limone la mattina appena svegli e attendere trenta minuti prima di fare colazione.

Dieta drenante: i cibi da evitare

Se si ha l’obiettivo di sgonfiarsi, bisogna evitare tutto il cibo spazzatura e processato, in quanto ricco di sale e sostanze artificiali decisamente nemiche della salute.

Altri fattori deleteri sono le bevande gassate, acqua compresa, in quanto gonfiano in maniera esponenziale lo stomaco e la pancia.
Per capirlo basta non assumerle per almeno due giorni: si noterà un notevole miglioramento e un calo di peso corrispondente a circa mezzo chilo.

Sono infine da limitare i cibi lievitati, poiché tendono a fermentare all’interno dell’apparato digerente e dunque a gonfiare.

© Riproduzione riservata
Leggi anche