Funghi porcini in padella con pomodorini: un contorno saporito

Saporiti e veloci da preparare.

Per chi ama l’aroma intenso e peculiare dei funghi porcini, e quello dolce acidulo dei pomodorini, questa ricetta costituisce un ottimo contorno, ma anche un antipasto leggero o la farcitura perfetta per bruschette e panini. L’accoppiata vincente per chi cerca un contorno da accostare direttamente alla portata principale è però con i secondi a base di carne, in particolare pollo, manzo e maiale.

La preparazione è abbastanza rapida, circa 30 minuti fra preparazione e cottura e richiede pochi ingredienti chiave.
Le varianti possono prevedere l’uso di funghi champignon, più neutri e delicati rispetto ai porcini dall’aroma più distinto, ma anche l’uso di entrambi in parti uguali. È possibile inoltre dare una marcia in più al piatto sostituendo il pepe nero con del peperoncino rosso in polvere, secondo le proprie personali preferenze in merito alla piccantezza.

Questo piatto rende il meglio di sé caldo, ma può essere consumato gradevolmente anche freddo. Per ottenere il massimo sul profilo aromatico, la scelta più attenta negli ingredienti dev’essere rivolta ai funghi: meglio freschi e di stagione, per una ricetta dall’aroma marcatamente autunnale.

Funghi porcini in padella con pomodorini

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr di funghi porcini;
  • 15 pomodorini datterini o ciliegini;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • 1 scalogno;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale e pepe;
  • prezzemolo.

Preparazione

  1. La ricetta inizia con la pulizia dei funghi, dando dunque per scontato di avere preferito i funghi freschi rispetto a quelli surgelati (dotati di minor gusto ed una resa nettamente inferiore sul profilo della consistenza una volta cotti).
    I residui di terra vanno rimossi accuratamente, se possibile a secco. I funghi per antonomasia non vanno mai lavati perché tendono ad assorbire l’acqua e perdere in consistenza durante la cottura, liberando eccessivi liquidi.

    Tuttavia una buona pulizia è fondamentale, specialmente se si tratta di prodotti bio o appena colti, visibilmente sporchi. Per ovviare al rischio di rovinarli con l’acqua sarà sufficiente un lavaggio molto rapido sotto l’acqua fredda, maneggiandoli in maniera delicata per non sfaldarli o romperli. È possibile inserirli in uno scolapasta a maglie larghe e sciacquarli così rapidamente sotto il getto dell’acqua, oppure immergerli per pochi secondi in un recipiente pieno d’acqua, rigirarli e scolarli subito. Meglio dunque tamponarli un po’ con carta assorbente da cucina. Questi passaggi apparentemente superflui sono essenziali sia sul profilo igienico sanitario che per la migliore resa della ricetta a livello di sapore, l’ingrediente principale è il fungo porcino e va trattato al meglio!

  2. Appena ultimata la pulizia passare subito alla preparazione, tagliando lo scalogno a fettine: più saranno sottili più rimarranno croccanti e presenti al palato una volta cotte.
  3. In padella porre dunque lo scalogno ad appassire con due cucchiai di olio extravergine d’oliva, ideale per dare un tocco di sapore in più al piatto. Appena imbiondito, aggiungere dunque i funghi, salare e pepare secondo preferenze.
  4. I funghi dovranno esser saltati in padella per qualche minuto, prima di sfumare col bicchiere di vino bianco. Un vino secco, o da tavola è la scelta migliore.
  5. Quando l’alcool del vino sarà evaporato, aggiungere i pomodorini interi o tagliati in due e proseguire la cottura per pochi minuti, saltando di tanto in tanto per far sì che gli ingredienti si insaporiscano e cuociano da tutti i lati.
    Tutto il procedimento di cottura dovrebbe durare circa 15 o 20 minuti, questo a seconda della consistenza a cui si preferisce portare funghi e pomodorini. Una consistenza più compatta è l’ideale per consumarli come antipasti o contorno, mentre per accompagnare bruschette è meglio averli più morbidi in maniera da poterli spalmare meglio sul pane.
  6. A fine cottura assaggiare, correggere eventualmente di sale e pepe e aggiungere il prezzemolo tritato rigorosamente sempre a crudo.
Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Zucchine ripiene di carne: un secondo completo e sostanzioso

Broccoli al forno gratinati: la ricetta sfiziosa

Leggi anche
Contents.media