Funghi porcini trifolati bimby, la preparazione

Funghi porcini trifolati e la loro semplice e rapida preparazione con il Bimby.

I funghi porcini trifolati sono un semplice e rapido contorno che può essere preparato in qualsiasi stagione dell’anno, anche se in autunno e in inverno sono davvero ideali, anche da chi non è un vero esperto in cucina.

E’ infatti una ricetta molto semplice e rapida da realizzare che può essere utilizzata per accompagnare innumerevoli piatti a base di carne bianca o rossa, uova, polenta, spezzatini, brasati, formaggi e salumi piastrati.

Oltre che come contorno, sono ottimi anche serviti come antipasto. Oltre che con le tradizionali tecniche di cottura, i funghi porcini trifolati possono essere cucinati ancora più velocemente con uno dei più apprezzati elettrodomestici da cucina: il Bimby.

Funghi porcini trifolati Bimby

Gli ingredienti necessari per la preparazione dei funghi porcini trifolati con il Bimby sono davvero pochi.

Ingredienti

  • Innanzitutto i funghi porcini. A seconda della stagione, del tempo a disposizione e del costo che si è disposti a spendere, si possono utilizzare funghi porcini freschi, essiccati o surgelati, ma il risultato è comunque davvero di qualità in tutti e tre i casi.
  • olio extravergine di oliva;
  • cipolla;
  • aglio;
  • vino bianco;
  • sale iodato;
  • prezzemolo (meglio se fresco e tritato al momento al coltello) e del pepe nero in grani.

Preparazione

  1. La preparazione della ricetta è molto semplice, ma varia nelle fasi iniziali in base al tipo di funghi porcini che si utilizzano. Se si usano dei funghi porcini surgelati, questi saranno già tagliati in fettine e devono essere utilizzati tal quali, senza farli scongelare preventivamente.
  2. Se si scelgono, invece, dei funghi essiccati, li si dovrà prima reidratare, perciò li si lava con acqua fredda corrente e poi li si lascia in ammollo per un paio d’ore almeno. Quando sono rinvenuti, li si toglie dall’acqua di ammollo e si procede a cucinarli.
  3. Se, invece, si decidere di utilizzare dei funghi porcini freschi, li si deve pulire e tagliare a fettine (non troppo sottili in modo tale che non si spacchino in cottura).
  4. Nel boccale del Bimby si inserisce l’olio extravergine di oliva, l’aglio tagliato finemente e privato del germe che è la parte più difficile da digerire e la cipolla. Si lavora a 100 gradi impostando alla velocità 3 in modo tale da ottenere un soffritto ben cotto e non bruciato che vada ad insaporire l’olio.
  5. Sulla lama del boccale si inserisce la farfalla e si aggiungono i funghi porcini tagliati a fettine con un goccio di vino bianco per farlo evaporare. Si cucina a 100 gradi alla velocità 1 per dieci minuti circa. Si aggiusta di sale e pepe macinato al momento e si prosegue la cottura per altri 5 minuti, mettendo il misurino leggermente inclinato.
  6. A parte, si trita il prezzemolo fresco, meglio se a coltello, e lo si aggiunge ai funghi porcini che andranno serviti ben caldi. Per un risultato migliore, oltre alle foglie del prezzemolo, si possono tritare anche alcune parti dei gambi che donano maggiore gusto e colore al tutto.
  7. Se non si consumano tutti, possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni e scaldati in padella avendo l’accortezza di non farli attaccare. In alternativa possono essere utilizzati per condire della pasta o, aggiungendo delle uova, si può preparare un’ottima frittata.
  8. Sono ottimi anche per condire la pizza, delle piadine o per preparare dei tramezzini o dei salatini. Se non si hanno a disposizione dei funghi porcini o se si vuole ridurre il costo della preparazione di questa ricetta, i porcini possono essere sostituiti anche con un misto di funghi surgelati o con dei funghi freschi coltivati, acquistabili in ogni stagione dell’anno.
Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ricetta guacamole coriandolo: un’alternativa sfiziosa

Cheesecake al limone, ricetta fresca e delicata

Leggi anche
Contents.media