Notizie.it logo

Pan dei morti ricetta originale: curiosità e preparazione

Pan dei morti ricetta originale: curiosità e preparazione

Il pan dei morti è un dolce toscano tipico del 2 novembre. Scopriamo tutte le curiosità e la ricetta originale da fare in casa.

Il pan dei morti rappresenta uno dei tipici piatti preparati in occasione della celebrazione dei defunti cari a ogni famiglia il 2 novembre. In particolare, questo dolce vanta delle origini locali prevalentemente nel Nord Italia, in modo più specifico nella zona attorno alla città di Milano. Scopriamo la ricetta originale del pan dei morti e la sua storia.

Pan dei morti ricetta originale

Il rito di offrire delle preparazioni dolciarie ai propri cari scomparsi trae origine da tempi davvero antichi: basti pensare che i greci erano soliti offrire un dolce simile al pan dei morti in omaggio a Demetra, la dea Delle Messi, con lo scopo di chiederle un raccolto favorevole.

Tuttora, in molte zone d’Italia, è uso servire a tavola anche per i propri cari defunti una porzione pan dei morti, in special modo in Toscana, dove le ricorrenze attorno alla festa dei morti e dei Santi sono estremamente sentite. Ecco perché la produzione di questa tipologia di dolce è divenuta sempre più una tradizione irrinunciabile: dalle origini settentrionali di una volta, oggi non si può che identificare il pan dei morti come un dolce tipico della Toscana.

Nonostante il suo nome suoni leggermente nefasto, il pan dei morti è uno dei dolci più attesi dai bambini anche per Halloween. Qualsiasi sia la ricorrenza da onorare in famiglia, i pan dei morti omaggiano la tradizione pur adattandosi, grazie alla loro praticità, anche per uno stile di vita moderno.

Il primo novembre i pan dei morti devono essere serviti assieme al vinsanto: un ottimo modo per prepararsi all’inverno che pian piano si avvicina.

Ingredienti

  • 6 albumi da uova medie;
  • Un cucchiaino di cannella in polvere;
  • 100 ml di vino liquoroso;
  • 120 g di fichi secchi;
  • 100 g di biscotti;
  • 250 g di farina 00;
  • 100 g di amaretti;
  • 120 g di mandorle;
  • 50 g di cacao in polvere;
  • 300 g di zucchero;
  • 120 g di uvetta;
  • 300 g di Savoiardi;
  • 10 g di lievito in polvere per dolci;
  • Noce moscata q.b.;
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Come prima cosa è necessario mettere in ammollo l’uvetta all’interno di una ciotolina d’acqua a temperatura ambiente.
  2. Poi, utilizzando un comune mixer da cucina, è necessario tritare i biscotti secchi, gli amaretti e i savoiardi, riducendo il tutto in briciole fini e trasferendo in una ciotola molto capiente.
  3. Utilizzando lo stesso mix tritare le mandorle, che possono essere sostituite con altra frutta secca a piacere, e ridurle in polvere unendole poi ai biscotti precedentemente tritati.
  4. Successivamente, passare i fichi secchi all’interno del mixer e aggiungerli nella terrina.
  5. Unire a tutti gli ingredienti lo zucchero, la farina, il cacao, un pizzico di noce moscata e la cannella. Scolare e strizzare molto bene l’uvetta, unendola al composto.
  6. Aggiungere poi il lievito, il vin santo e gli albumi: amalgamare tutti gli ingredienti semplicemente utilizzando le mani e una volta che il composto risulterà abbastanza compatto, trasferire su un piano da lavoro e formare un panetto da dividere in fette da circa 100 grammi l’una, modellandole in maniera tale da conferire una forma bassa ma affusolata, un po’ come se fosse un rombo arrotondato.
  7. Ricoprire una teglia con della carta forno e sistemarvi i pan dei morti distanziati di qualche centimetro. A questo punto iniziare la cottura in forno preriscaldato a 180° per una mezz’ora scarsa.
  8. Sfornare, spolverizzare con lo zucchero e lasciare raffreddare.

Il pan dei morti deve essere servito dopo circa due giorni dal momento della preparazione, poiché il tempo di riposo consente a tutti i sapori di amalgamarsi. I pan dei morti possono essere conservati all’interno di una confezione di latta classica al massimo per una settimana, avendo cura di mantenere la scatola sempre ben chiusa.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche