Pancake con cremor tartaro: ricetta e consigli

| |

Per una colazione con i fiocchi, stile americano, non possono mancare i pancake con il cremor tartaro.

Stampa
Pancake con cremor tartaro

Pancake con cremor tartaro: ricetta e consigli


  • Tempo di prep.: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Tempo totale: 30 minuti
  • Difficoltà: Medio

Descrizione

Famosissimi in America, dove rappresentano la colazione per eccellenza, i pancake sono ormai molto conosciuti ed apprezzati anche qui in Italia per chi vuole iniziare la giornata con una coccola in più.

Perfetti per una colazione dolce se accompagnati da una marmellata e della frutta fresca, o da una crema al cioccolato per i più golosi. Si abbinano comunque anche a condimenti salati come salmone affumicato ed avocado per un brunch o un aperitivo davvero speciale.

Esistono ovviamente numerose varianti di questa ricetta dove possiamo sostituire a piacimento il latte, il burro o le uova con altri ingredienti più o meno light, in modo da renderli adatti anche ai vegani o a chi presenta intolleranze e deve stare alla larga da alcuni ingredienti.

L’ingrediente fondamentale è sicuramente il Cremor tartaro, un agente lievitante molto diffuso oltreoceano ma poco considerato qui da noi. Si tratta di un ingrediente totalmente naturale che potrete trovare nei supermercati o nei negozi per pasticceria, che consente di ottenere lo stesso effetto del lievito per dolci ma con un risultato più digeribile e sopratutto adatto ad essere mangiato anche da chi è intollerante al lievito.


Ingredienti

  • 220 gr di farina 00;
  • 40 gr di zucchero semolato;
  • 220 ml di latte;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaino di Cremor tartaro;
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato;
  • Burro per la cottura.

Per la decorazione

  • Fragole;
  • Mirtilli;
  • Lamponi;
  • Crema al cioccolato.

Istruzioni

  1. Iniziamo a il setacciare la farina in una ciotola ampia, uniamo il bicarbonato ed il Cremor tartaro.
  2. Uniamo lo zucchero semolato sempre utilizzando un setaccio e mescoliamo gli ingredienti con una frusta.
  3. Aggiungiamo l’uovo e il latte a temperatura ambiente a filo, mescolando con attenzione affinché non si formino grumi.
  4. Dobbiamo ottenere una pastella liscia ed omogenea, molto densa.
  5. A questo punto mettiamo a scaldare una padella piatta come quelle da crêpes e facciamo scogliere una noce di burro.
  6. Utilizzando un mestolo da minestra preleviamo un po’ di impasto e versiamolo al centro della padella. Lasciate cuocere finché vedrete formarsi sulla superficie delle bollicine che segnalano la cottura del composto.
  7. Girate il vostro pancake con una spatola e continuate a cuocere il tutto fino a che entrambi i lati saranno dorati.
  8. Si tratta di un procedimento un pochino macchinoso in quanto dovrete cuocere un pancake alla volta ma il risultato sarà fenomenale. Potrete creare delle bellissime torri di frittelle impilando i pancake uno sopra l’altro per poi versare sopra la vostra crema o lo sciroppo d’acero secondo i vostri gusti.

Note

Potete servire subito i pancake oppure conservarli in frigo per massimo due giorni utilizzando un contenitore ermetico.

È possibile utilizzare dello yogurt al posto del latte per ottenere un gusto un pò più acidulo adatto a un condimento salato, in questo caso togliete anche lo zucchero dagli ingredienti. In caso di intolleranze potete sostituire il latte con un equivalente vegetale come quello di cocco o di soia, oppure potete utilizzare delle farine integrali per ottenere dei pancake più rustici.

L’impasto può essere preparato anche la sera prima e conservato in frigorifero, prima della cottura ricordatevi di mescolare bene il composto in modo da ridistribuire gli ingredienti.

pancakes

Scrivi un commento

1000

Mousse di piselli e tofu: una sfiziosa e versatile crema vegana

Vellutata di piselli e carote senza patate: cremosa e delicata

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.