Panzarotti napoletani fritti: ricetta tradizionale

I Panzarotti napoletani fritti rappresentano la ricetta campana delle tradizionali crocchette di patate.

Stampa
panzarotti napoletani fritti ricetta

Panzarotti napoletani fritti: ricetta tradizionale


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 3 ore
  • Tempo di cottura: 30'
  • Tempo totale: 3 h 30'

Descrizione

I panzarotti napoletani fritti sono una ricetta gustosa originaria del Capoluogo campano. Il segreto per renderli irresistibili? Scegliere le materie prime giuste.


Porzioni: 4

Ingredienti

  • 1 kg Patate
  • 2 Uova intere
  • 2 Albumi
  • 100 g Mozzarella (asciutta)
  •  q.b. Prezzemolo
  • 2 cucchiai Pecorino
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • q.b.Pangrattato
  • q.b.Farina
  • q.b.Olio di semi di arachide

Istruzioni

  1. Lessate le patate con tutta la buccia, scolatele, sbucciatele e schiacciatele in una ciotola capiente con uno schiacciapatate e lasciate raffreddare.
  2. Condite le patate con il sale, il pepe, il prezzemolo tritato e il formaggio grattugiato. Unite due uova ed amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto morbido e senza grumi.
  3. Tagliate la mozzarella a listarelle e tenetela da parte.
  4. Prelevate dell’impasto dalla ciotola e sistematelo nel palmo di una mano, formando un incavo nel mezzo. Farcite con la mozzarella e chiudete il crocchè aiutandovi con l’altra mano, fino a formare un cilindro. Sistemare i crocchi in un vassoio.
  5. Prendete tre piatti fondi, in uno sbattete gli albumi, in un altro mettete la farina e nell’ultimo il pangrattato. Passate ogni crocchè prima nella farina, poi nell’albume ed infine nel pangrattato.
  6. Sistemate i crocchè in un vassoio e riponeteli in frigo per circa 2-3 ore.
  7. A questo punto procedete alla cottura dei panzarotti. L’olio deve essere bollente, circa 160° ed è preferibile friggere pochi pezzi alla volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi troppo. Friggete i crocchè fino a quando non saranno belli dorati.
  8. Scolateli e disponeteli sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Condite con un pizzico di sale e servite i vostri crocchè di patate napoletani ben caldi. Buon appetito!

Note

Per terminare con un dessert il vostro pasto, vi consigliamo lo sgroppino alla menta.

Scritto da Andrea Pertile
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Budino vegano di Halloween: ricetta da paura

Pasta con porri e pomodori secchi: primo leggero

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.