Pappardelle al ragù di cinghiale: ricetta originale della Toscana

Le pappardelle al ragù di cinghiale sono un ricco e prelibato primo piatto tipico toscano: scoprite come prepararle secondo la ricetta originale!

Stampa
Pappardelle al ragù di cinghiale ricetta originale

Pappardelle al ragù di cinghiale: ricetta originale della Toscana


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 3 ore e 15 minuti
  • Tempo totale: 3 e 45 minuti
  • Dieta: Poco lattosio

Descrizione

Le pappardelle al ragù di cinghiale sono un prelibato piatto tipico della cucina toscana, molto sostanzioso e ricco di gusto. La ricetta è piuttosto semplice da preparare e si rendere perfetta da portare in tavola nelle grandi occasioni, durante un pranzo domenicale o una ricorrenza speciale. Se amate i piatti tradizionali e il sapore intenso della selvaggina, non potete perdervi la ricetta originale toscana delle deliziose pappardelle all’uovo al ragù di cinghiale, prima marinato e poi tritato al coltello. Scoprite quali ingredienti occorrono e il procedimento.


Ingredienti

  • 400 g di pappardelle all’uovo;
  • 600 g di passata di pomodoro;
  • 500 g di carne di cinghiale;
  • 500 ml di vino rosso;
  • 2 carote;
  • 2 cipolle;
  • 2 coste di sedano;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 23 foglie di alloro;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • alcuni chiodi di garofano;
  • alcune di bacche di ginepro;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Tagliate a pezzi la polpa del cinghiale e immergetela nel vino rosso. Unite le erbe aromatiche, l’aglio, una carota, una cipolla e una costa di sedano, dopodiché coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate marinare la carne in frigorifero per almeno 12 ore.
  2. Trascorso il tempo indicato, scolate la carne e tritatela finemente con un coltello affilato. Filtrate il vino rosso e tenetelo da parte per insaporire il ragù.
  3. Tritate finemente il sedano, la carota e la cipolla rimasti, soffriggeteli sul fondo di un ampio tegame in coccio con un filo d’olio extravergine d’oliva, fin quando il soffritto non appare ben appassito.
  4. Unite la carne di cinghiale sminuzzata e rosolatela a fuoco vivace per alcuni minuti, fin quando non assume un colorito uniforme. Sfumate con 100 ml di vino rosso tenuto da parte dalla marinatura e fate evaporare l’alcol.
  5. Aggiungete la passata di pomodoro, mescolate e aggiustate di sale e pepe. Coprite il tegame con un coperchio e proseguite la cottura per almeno 3 ore, lasciando sobbollire il ragù a fuoco molto basso.
  6. Cuocete le pappardelle in abbondante acqua bollente salata, scolatele e conditele con il prelibato ragù di cinghiale preparato secondo la l’originale ricetta toscana.

Note

Non saltate la marinatura: è un passaggio fondamentale per evitare che la carne di cinghiale abbia un sapore troppo selvatico e persistente.

Scoprite come preparare anche le deliziose pappardelle al Lardo di Colonnata e provate la variante con sugo di lepre classico.

Pappardelle al ragù di cinghiale ricetta originale

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canederli ripieni di formaggio: semplici e gustosi

Triglie alla ngorda: ricetta originale del secondo

Leggi anche
Contents.media