Notizie.it logo

Plumcake al cioccolato: ricetta per la colazione

plumcake al cioccolato

Plumcake al cioccolato, il dolce morbido e perfetto per iniziare la giornata.

Per una dolce e morbida colazione, non c’è niente di meglio di un plumcake al cioccolato. Il delizioso aroma, i semplici ingredienti e la genuinità di questo dolce, lo fanno diventare la ricetta perfetta per un risveglio soffice e goloso di tutta la famiglia. Accompagnato da una bella tazza di caffellatte o tè caldo dà la marcia giusta per cominciare la giornata con energia e buonumore.

Il plumcake è una ricetta nata in Inghilterra, dove originariamente veniva preparato con le prugne secche (che in inglese si chiamano plum). Oggi però gli anglosassoni usano la parola plumcake per le torte alle prugne ed altre specialità del luogo e per chiamare quello che invece in Italia denominiamo plumcake adoperano il nome poundcake.

Il motivo pare sia dovuto al fatto che quando debuttò sulle tavole inglesi, nel ‘700, era considerato un dolce estremamente popolare che poteva essere realizzato anche dagli analfabeti perché gli ingredienti erano facilmente da memorizzare a mente: il poundcake si preparava infatti solamente con 1 pound (che corrispondono più o meno a 450 g) di farina, 1 di uova, 1 di burro ed 1 di zucchero.

Plumcake al cioccolato

Realizzare il plumcake al cioccolato è facilissimo.

Ingredienti

  • burro 200 g (ma in alternativa si può usare l’olio);
  • zucchero 200 g;
  • 2 uova;
  • farina 00 nella dose di 200 g;
  • latte intero 200 g;
  • miele 50 g;
  • lievito in polvere specifico per torte 10 g;
  • cioccolato fondente 150 g;
  • cacao amaro in polvere 25 g;
  • 1 baccello di vaniglia;
  • per decorare, zucchero a velo.

La ricetta passo passo

1, Per preparare il plumcake al cioccolato si può cominciare sminuzzando in maniera un po’ grossolana il cioccolato fondente.

Una volta effettuato questo passaggio mettere il cioccolato in un recipiente e lasciarlo sciogliere a bagnomaria.

2. Mentre il cioccolato si raffredda versare in una ciotola il burro, precedentemente tenuto a temperatura ambiente e tagliato a cubetti, e lo zucchero; quindi aggiungere la vaniglia e il miele. Montare quindi il composto per mezzo di una frustra fino a quando non risulterà essere spumoso e di colore chiaro.

3. Il passaggio successivo sarà poi quello di mettere una alla volta le uova, tenute anch’esse a temperatura ambiente, e continuare a montare il tutto con la frustra; quindi versare delicatamente nel recipiente il cioccolato fondente sciolto in precedenza a bagnomaria.

4. In una ciotola a parte va messa poi la farina setacciata assieme al cacao amaro in polvere e al lievito quindi mescolare tra loro gli ingredienti. Il composto così ottenuto va aggiunto al mix di cacao, cioccolato, miele, vaniglia e uova; per concludere versare il latte intero a filo e continuare ad adoperare la frustra fino a che l’impasto non sarà perfettamente amalgamato.

5. Dopodiché imburrare per bene nel tipico stampo rettangolare a pareti alte per il plumcake avendo cura di foderarlo con della carta da forno in modo che non si attacchi sul fondo, e procedere a riempirlo con l’impasto che andrà messo a cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 1h e 20 minuti. I tempi di cottura possono tuttavia variare in base al tipo di forno utilizzato (ad esempio se si tratta di un forno ventilato possono bastare 50 minuti di cottura).

6. Terminata la cottura (per essere sicuri vale sempre la prova dello stuzzicadenti di legno infilato al centro del plumcake che tolto deve risultare asciutto) si può sfornare il plumcake al cioccolato, lasciarlo raffreddare, e prima di servirlo, spolverarlo a piacere con lo zucchero a velo.

Conservazione e consigli

Il plumcake al cioccolato si può conservare fino a 2-3 giorni se tenuto sotto alla caratteristica campana in vetro destinata ai dolci; volendo lo si può anche congelare subito dopo averlo cotto, preferibilmente già tagliato a fettine così da dover poi scongelare solo le porzioni desiderate.

Se si desidera ottenere un plumcake al cioccolato maggiormente consistente e compatto si può arricchire l’impasto con del cioccolato fondente fuso (non più di 100 g).

Al posto del latte poi per ottenere una morbidezza senza pari si può usare lo yogurt magro bianco; inoltre il plumcake al cioccolato può essere preparato anche in versione vegan: basta sostituire il burro con dell’olio di semi di girasole, il latte con del latte di soia senza zuccheri e la farina di grano con della farina di riso.

Il plumcake al cioccolato è perfetto non solo per una gustosa e nutriente colazione ma anche come dessert a fine pasto da servire magari con un contorno di frutti di bosco e panna montata o con del gelato al gusto fior di latte.

© Riproduzione riservata
Leggi anche