Notizie.it logo

Ravioli di pesce per Natale: impasto e ripieno

ravioli di pesce per natale

Ravioli di pesce per Natale: ingredienti e preparazione.

Una delle idee vincenti per la cena della vigilia di Natale o per il pranzo del giorno 25, è quella di servire come primo i ravioli. In particolare, i ravioli di pesce per Natale puntano su due linee: quella più gustosa che racchiude solitamente crostacei, tonno o salmone e quella più leggera che spazia dal branzino al baccalà a seconda dei gusti. Essendo il raviolo già molto saporito, bisogna fare attenzione al sugo con cui lo si accompagna, per evitare di coprirne totalmente il sapore.

Ravioli di pesce per Natale

Questo primo rappresenta una soluzione molto gradita da tutti i commensali, sono facili da preparare e soprattutto permettono di anticiparsi nella preparazione, così da doverli solo cuocere durante la cena o il pranzo, evitando difficoltà e quindi assenza da tavola.

Come preparare l’impasto

L’alternativa è acquistare la pasta già fatta o farla in casa.

Qualora si acquisti, è importante che la pasta fresca sia ben tirata e sottile. Per la pasta in casa occorrono 300 grammi di farina e tre tuorli.

  1. Stendere la farina su un piano ben pulito, formare una sorta di montagna e scavare il centro. A questo punto rompere le uova al suo interno e iniziare ad impastare.
  2. Lavorare lentamente e meticolosamente la pasta per ottenere un prodotto finito morbido.
  3. Una volta pronta, stendere la pasta con un mattarello e lasciare asciugare. La pasta deve essere coperta.
  4. Solo in seguito va accuratamente stesa (facendo attenzione ad infarinare il matterello) per poi ricavare delle strisce di grandezza a proprio piacimento. È bene selezionare circa 8/10 centimetri e poi procedere.
  5. Una volta ottenute le strisce è possibile passare all’inserimento del ripieno che deve formare un piccolo mucchietto al centro.
  6. Poi è possibile tagliare la pasta in eccesso così da formare il raviolo. Pizzicare i bordi e lasciare cuocere per circa 3 o 4 minuti, fino a che questi salgono a galla.

Come preparare il ripieno

Per preparare il ripieno è bene scegliere il pesce preferito e poi un accompagnamento. Questa preparazione è ideale per 6 persone e richiede:

  • 800 grammi di branzino;
  • 100 grammi di farina;
  • 70 grammi di burro;
  • vino bianco quanto basta;
  • un paio di cucchiai di panna fresca;
  • brodo di pesce;
  • prezzemolo;
  • olio extravergine di oliva;
  • pepe;
  • sale;
  • 500 grammi di pomodorini di tipo ciliegino.

Filetto di branzino

  1. La prima cosa da fare è pulire bene il branzino e farlo a filetti così da consentirne una migliore cottura.
  2. In una padella adagiare il burro e far rosolare per una decina di minuti i filetti di branzino.
  3. Poi unire il vino bianco con una bella spruzzata e il brodo di pesce per conferire maggiore sapore, unire il sale e il pepe.
  4. Al termine della cottura lasciar riposare.
  5. Poi creare un impasto con panna fresca e qualche foglia di prezzemolo. Aiutarsi con due cucchiai per creare la giusta quantità da porre sulla pasta per il raviolo.
  6. Quando i ravioli sono pronti prendere una padella antiaderente e versare l’olio con i pomodorini fatti a pezzetti. Far cuocere a fuoco lento e schiacciare i pomodorini per farne uscire tutto il sapore. Per la cottura completa occorrono circa venti minuti.
  7. Intanto cuocere i ravioli in acqua bollente poco salata. Quando sono pronti adagiare delicatamente i ravioli all’interno e lasciare insaporire per qualche minuto.
  8. Servire accompagnando a piacimento con una manciata di noci triturate per un guizzo di fantasia e sapore al piatto.

I ravioli sono un piatto eccellente per le feste di Natale e mettono d’accordo proprio tutti. La scelta del cuore dipende dai gusti personali, se non si è certi degli ospiti è meglio mantenersi su un pesce classico come una spigola o l’orata, i crostacei sono molto più saporiti e potrebbero risultare eccessivi. Evitare di accostare due tipologie di pesce insieme perché potrebbero non essere gradite dai propri invitati.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche