Broccoli al forno light, la ricetta salutare

Leggerezza senza rinunciare al gusto con i broccoli light!

I broccoli insieme ai cavoli sono degli ortaggi noti sin dai tempi più remoti, con il trascorrere degli anni si sono evoluti maggiormente e in particolar modo per le loro caratteristiche organolettiche e nutritive. Di contro si può affermare che l’unica pecca di questo prodotto è rappresentato dal suo odore eccessivo e forte, a volte sgradevole che si avverte durante la fase di cottura, dovuto alla presenza di un elemento fondamentale che è lo zolfo.

Questi ortaggi fanno parte della Brassica oleracea provenienti dalla famiglia delle cosiddette Crocifere sono coltivati prevalentemente in Europa. Originariamente erano coltivati nell’Asia Minore, ma successivamente venne importato e fu coltivato anche nella nostra nazione. Questa pianta presenta ben due parti edibili, rappresentata sia dalla zona interna che dalle foglie.

I broccoli presentano un gusto molto delicato e inoltre comincia sempre di più ad essere apprezzato grazie alla bassa presente di poche calorie, basti pensare che per 100 grammi di broccoli sono riscontrabili ben 27 calorie! Motivi per cui, ultimamente viene sempre più spesso introdotto nelle diete ipocaloriche.

Numerose sono e varietà ad essi collegati. Di solito, questa tipologia di ortaggio viene consumato o cotto al vapore, o semplicemente lessato in modo tale da conservare al meglio le sue caratteristiche organolettiche e insieme ad esse anche il gusto particolare. Scopriamo come preparare i broccoli al forno light.

Broccoli al forno light

Si sa, i broccoli rappresentano gli ortaggi tipici del periodo invernale. Numerose sono le modalità di preparazione di queste verdure davvero deliziose e gustose al palato.

Ricche di numerosi elementi importanti per il nostro organismo e inoltre presentano a caratteristiche di possedere poche calorie, motivo per cui risultano essere ottimali per una cena light senza però perdere l’essenza del buon gusto e del mangiare sano!

Per cui in questa guida illustreremo come è possibile cucinarli in modo tale da ottenere un buon risultato senza perde le caratteristiche organolettiche.

Procedimento

Una delle modalità maggiormente consigliata è sicuramente la preparazione dei broccoli al forno in maniera completamente light.

  1. Prima di tutto si provvede alla pulizia dell’ortaggio, basta procurarsi una bacinella che dovrà essere riempita con acqua e qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio, vi si introduce la verdura e la si comincia a lavare aiutandosi con le mani. Nel caso in cui vi accorgete che sono presente ancora corpi estranei allora è fondamentale risciacquare l’ortaggio direttamente sotto l’acqua corrente.
  2. Fatto ciò, riempite una pentola di acqua e salatela una volta giunta ad ebollizione immergete i broccoli e lasciateli sbollentare per alcuni minuti, dopo di scolateli e disponeteli all’interno di una teglia.
  3. Spolverate leggermente con del pane grattugiato, aggiungete della provola fatta a dadini e giusto un filo di olio extra-vergine di oliva.
  4. Unite sale e pepe per condire alla meglio il vostro piatto e renderlo maggiormente saporito e infornate per un lasso di tempo massimo di un quarto d’ora, 20 minuti per ben 180° C, lasciate raffreddare e servite ai vostri ospiti.

Caratteristiche nutritive del broccolo

Questo ortaggio si contraddistingue in particolar modo per l’elevata presenza di due vitamine: la β-carotene la vitamina C.

Oltre a ciò, sono presenti elementi con annesse funzioni importanti come: la clorofilla che rappresenta un ottimo antiossidante, le sostanze fenoliche, il sulforafano che presenta un’azione anti-aging e con scopo antiossidante e infine e non per ultimo, il broccolo è maggiormente conosciuto per le sue peculiarità anti-tumorali.

Inoltre, il broccolo è ricco di ferro, magnesio e fosforo, per quanto concerne l’aspetto salino di quest’ortaggio.

Rilascia un ottimo senso di sazietà grazie alla presenza di fibra e ciò comporta inoltre una buona riduzione del problema della stipsi e con con esso una riduzione del colesterolo assorbito.

Per quanto concerne il fattore energetico, questo ortaggio non ne è ricco di fatti presenta una valore energetico medio che si aggira dai 20/30 kcal per 100 grammi di prodotto, anche i grassi risultano particolarmente scarsi.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quinoa con funghi porcini: la ricetta salutare

Topinambur come si cucina: 5 idee creative

Leggi anche
Contents.media