Cavolini di Bruxelles con panna e mandorle: ricetta

| |

Cavolini di Bruxelles con panna e mandorle: come si prepara.

Stampa
Cavolini di Bruxelles con panna e mandorle

Cavolini di Bruxelles con panna e mandorle: ricetta


  • Tempo di prep.: 10 minuti
  • Tempo di cottura: 10 minuti
  • Tempo totale: 20 minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Dieta: Vegetariana

Descrizione

I cavolini di Bruxelles con panna e mandorle sono una ricetta nordica molto gustosa e un contorno particolare che può accompagnare qualsiasi piatto.


Ingredienti

  • una confezione di cavolini di Bruxelles;
  • 100 gr di panna da cucina;
  • 10 mandorle tagliate a scaglie;
  • due spicchi di aglio;
  • olio d’oliva qb;
  • un dado vegetale;
  • sale e pepe all’occasione;
  • un po’ di scalogno tagliato in maniera sottile;
  • parmigiano reggiano grattugiato.

Istruzioni

  1. La preparazione è piuttosto semplice e la difficoltà molto bassa. Per preparare i cavolini di Bruxelles con panna e mandorle sono necessari soltanto 20 minuti, il che rende il livello di difficoltà davvero minimo.
  2. Per prima cosa è necessario pulire i cavoletti, eliminando necessariamente tutte le foglioline più scure che si trovano all’esterno dei piccoli cavoli.
  3. Dopo averli puliti, bisogna passare al lavaggio sotto ad acqua fredda corrente, possibilmente in un colino o in una ciotola.
  4. Nel frattempo è necessario mettere un po’ di olio d’oliva (ad occhio) nella padella con lo scalogno tagliato a fettine ed un po’ d’aglio.
  5. Dopo aver fatto rosolare per bene lo scalogno fino a farlo divenire dorato, bisogna aggiungere i cavoletti di Bruxelles, tagliati in due precedentemente.
  6. A questo punto, insieme a tutti gli ingredienti, bisogna aggiungere un misurino d’acqua e un dado vegetale, per poi coprire con un coperchio e lasciar cuocere all’incirca per una decina di minuti, fino a che i cavoli non risultino un po’ al dente e il dado completamente sciolto.
  7. Ovviamente è bene tenere d’occhio sempre la padella sul fuoco. Nel frattempo, in un tegame antiaderente, bisogna tostare le mandorle tagliate a scaglie. Proprio perché sono tagliate in questo modo, non servono tante mandorle, infatti vanno bene anche solo 6 o 7.
  8. Nella padella con i cavoletti di Bruxelles, da controllare costantemente, deve essere aggiunga la panna fa cucina, e farla addensare per bene.
  9. È importante, inoltre, assaggiare i cavolini di Bruxelles che devono essere allo stesso tempo morbido e al dente, e soprattutto salati nel modo giusto.
  10. Quindi dopo la panna, bisogna necessariamente aggiustare il tutto con un po’ di sale e pepe. Dopo aver portato la panna ad avere la consistenza di una deliziosa crema, bisogna interrompere la cottura e procedere all’impiattamento.
  11. I cavolini di Bruxelles, a questo punto, devono essere cosparsi di una grande dose di parmigiano grattugiato (a seconda del proprio gusto personale) e delle mandorle tostate a scaglie, per poi essere serviti ben caldi.

Note

Gli ingredienti che compongono questo ricetta hanno delle proprietà benefiche senza eguali. Infatti, i cavolini di Bruxelles, non solo hanno un impatto notevole sul metabolismo ormonale femminile, ma anche una quantità infinita di proprietà, come: i sali minerali, le proteine, le fibre e le vitamina A, C, K e B.

Con questo alimento si apportano benefici alla retina degli occhi e alle ossa. I cavolini sono efficaci per la prevenzione dei tumori al seno, al colon e alla prostata, nonché portatori di proprietà antiossidanti e antianemiche, grazie alla presenza di tiocianati, zeaxantina, indoli e sulforafano.

Le mandorle, invece, sono ricche di grassi sani, antiossidanti e minerali. I benefici apportati riguardano la riduzione della pressione sanguigna, dello zucchero nel sangue e dei livelli di colesterolo.

Scrivi un commento

1000

Cos’è il cremor tartaro e a cosa serve?

Mousse di tonno senza burro e formaggio: ricetta

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.