Coratella di agnello in umido alla sarda: ricetta originale

Come cucinare la coratella di agnello alla sassarese con cipolla, vino bianco e olive: una gustosa ricetta tipica sarda, perfetta da servire anche a Pasqua.

Stampa
coratella di agnello in umido alla sarda ricetta

Coratella di agnello in umido alla sarda: ricetta originale


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 40 minuti
  • Tempo totale: 1 ora
  • Difficoltà: Facile
  • Dieta: Senza glutine

Descrizione

La coratella di agnello in umido è un sostanzioso secondo piatto che in Sardegna viene preparato in modo semplice e saporito, con l’aggiunta di ingredienti tipici come le olive verdi in salamoia. Per coratella si intendono le interiora dell’agnello (fegato, polmoni, reni, cuore), che vengono prima lasciate in ammollo nell’aceto e successivamente cotte all’interno di un tegame con cipolla, aglio, vino bianco ed erbe aromatiche. Scopriamo insieme come cucinare questa squisita ricetta tipica della cucina sarda.


Ingredienti

  • 1 kg di coratella di agnello;
  • 100 g di olive verdi in salamoia;
  • 200 ml di vino bianco;
  • 500 ml di aceto di vino bianco;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • 2 foglie di alloro;
  • 2 cipolle dorate;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Lavate accuratamente la coratella di agnello, dopodiché immergetela nell’aceto di vino bianco e lasciatela in ammollo per almeno 2 ore.
  2. Scolatela la coratella dall’aceto, sciacquatela nuovamente e tagliatela a pezzetti, così da ottenere uno spezzatino omogeneo.
  3. Intanto fate rosolare in padella la cipolla tritata finemente con due spicchi d’aglio interi e olio extravergine d’oliva.
  4. Non appena la cipolla risulta leggermente appassita, unite la coratella e fatela rosolare a fuoco vivace per alcuni minuti, mescolandola spesso con un cucchiaio.
  5. Sfumatela con il vino bianco, lasciate evaporare l’alcol e insaporitela con sale e pepe a piacere. Unite anche le olive verdi in salamoia, il prezzemolo tritato e l’alloro.
  6. Coprite il tegame con un coperchio e lasciate cuocere la coratella per almeno 30 minuti, aggiungendo poca acqua o brodo all’occorrenza, in modo tale che non si bruci.
  7. A cottura ultimata, aggiustate la coratella in umido con l’aggiunta di sale e pepe e servitela calda con del pane tostato.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Storia e tradizione della pastiera napoletana: origini e curiosità

Pane fatto in casa veloce: ricetta semplice

Leggi anche