Dieta dimagrante post quarantena: perdere i chili di troppo

Dieta dimagrante post quarantena per perdere i chili presi durante la fase 1, con alimenti sani e consigli.

Iniziare una dieta dimagrande post – quarantena è fondamentale per perdere velocemente i chili di troppo presi durante la fase 1. Dopo aver sperimentato piatti e ricette nuove ed essere rimasti a casa, è normale aver preso qualche chilo. Vediamo, quindi, quale dieta seguire, equilibrata e sana.

Dieta dimagrante post quarantena

Durante la fase 1 della quarantena imposta a causa del Coronavirus, gli italiani si sono ritrovati a dover rimanere a casa per molto tempo. In molti hanno deciso di cimentarsi in cucina, preparando piatti e seguendo ricette gustose.

Adesso che la fase 1 è terminata, siamo entrati nella fase 2 con qualche chiletto in più, ed è giunto il momento di rimettersi in forma.

Per questo motivo, abbiamo scelto di aiutarvi nella scelta degli alimenti da consumare durante la fase 2 per perdere il peso in modo sano ed equilibrato.

Advertisements

Dieta

Dieta e alimenti

Per dimagrire velocemente non è necessario imporsi uno stile alimentare troppo restrittivo. Infatti, una dieta dimagrante post quarantena equilibrata è più che sufficiente.

Prima di tutto è necessario dare maggiore spazio a tavola ad alimenti con un basso contenuto di grassi e zuccheri semplici. Invece, è fondamentale aumentare il consumo di cibi ricchi di vitamine, minerali e altri nutrienti utili all’organismo.

La frutta è ideale per una dieta dimagrante per le sue proprietà, oltre ad essere un’ottima alternativa per spezzare la fame tra un pasto e l’altro a metà mattina o metà pomeriggio. Tra i frutti consigliati ci sono limoni, lamponi, fragole, more e kiwi.

Molto importanti anche le verdure a foglia scura come spinaci, cavoli e bietole, che dovrebbero essere consumate ad ogni pasto. Da provare la ricetta dei finocchi e sedano al forno.

Per quanto riguarda i carboidrati, il consiglio è quello di prediligere i prodotti farinacei integrali dotati di crusca esterna, ricca di fibre, e di germe interno per la concentrazione di amidi.

Passiamo, quindi, alle proteine. Da prediligere sono le carni bianchi rispetto a quelle rosse. Consigliato, quindi, il pollo, privo della pelle. Ottimo anche il pesce, ricco di Omega 3. Da provare il nasello bollito.

Legumi come fagioli e lenticchie sono, invece, delle ottimo fonti di proteine vegetali.

I latticini non sono da demonizzare per il loro apporto di calcio e vitamina D, elemento di cui molti italiani deficitano a causa della reclusione dovuta alla quarantena. Tuttavia, è consigliabile optare per latticini con una percentuale di grassi ridotti.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pasta con sugo di basilico: primo genuino

Tortillas vegetariane: la ricetta facile e leggera

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.