Notizie.it logo

Dieta dopo Natale e Capodanno: come tornare in forma

Dieta dopo Natale e Capodanno: come tornare in forma

Dieta dopo Natale e Capodanno: consigli e suggerimenti per rimettersi in forma.

Diciamolo pure, il Natale e tutte le festività fino a Capodanno, sono sinonimo di totale relax per la mente e il corpo. Tra i pasti continui, gli aperitivi per scambiarsi gli auguri, le riunioni di famiglia e le serate in compagnia per brindare, l’argomento principale sembra essere proprio il cibo. Attenzione alla linea però, per chi vuole perdere i chili di troppo presi durante alle feste, sarà interessato alla dieta da fare dopo Natale e Capodanno.

Dieta dopo Natale e Capodanno

Panettoni, cioccolato, fritti e calici di vino sorseggiati tra una portata e l’altra sembrano attrarre i più golosi in modo fatale, proprio come le sirene facevano con i navigatori in viaggio.

È vero, a Natale si vivono tenere atmosfere, pacchetti da scartocciare e nessun senso di colpa per gli strappi alla dieta, ma tutto questo non può durare in eterno; dopo capodanno è necessario mettere al bando i pasti abbondanti e pesanti per rimettersi sulla retta via.

Cosa possiamo fare per perdere i chili di troppo accumulati durante queste ricorrenze?

Attività fisica

Il primo segreto per accelerare il metabolismo e velocizzare la perdita di peso è muoversi. Non importa se non si ama la palestra, perché basta imporsi un’oretta di passeggiate a piedi all’aria aperta o sul tapis roulant. Riattivare la circolazione, dunque, bruciare calorie e eliminare tutti quei grassi, zuccheri e carboidrati ingurgitati durante le feste. Se invece si preferisce la palestra, è bene trascorrervi almeno tre ore settimanali, puntando maggiormente sull’attività cardio per bruciare velocemente calorie.

Bere molto

Muoversi è necessario ma non sufficiente, per espellere le tossine serve bere molta acqua, meglio se naturale. Il quantitativo giornaliero è di circa 9 bicchieri, da sorseggiare nel corso della giornata. Per dare uno sprint al metabolismo può essere utile premere il succo di un limone biologico in una bottiglia d’acqua da due litri, dopo averlo lavato e premuto lo si può tagliare a fettine e versarlo interamente nell’acqua. Conosciamo i benefici di questo agrume che uniti alla forza depuratrice dell’acqua, rendono più rapido il processo di dimagrimento.

Se non si ama il sapore aspro del limone è possibile aggiungere all’acqua delle fettine di ananas e la punta di un cucchiaino di zenzero in polvere. L’ananas servirà a drenare i liquidi e lo zenzero a depurare il fegato dagli eccessi e l’intestino a liberarsi completamente. Se non si ha il tempo di preparare bevande detox perché si trascorre la maggior parte del tempo fuori casa, può essere utile portare con sé delle comode bustine di tè da versare in acqua calda, anche se ci si trova in un bar.

Il , soprattutto quando lo si sceglie alle erbe, è un ottimo aiuto per disintossicarsi e aiutare l’organismo a ritrovare l’equilibrio. Sono moltissimi i benefici del tè verde e del tè nero, utili non solo per la linea ma per il benessere di molti organi come il pancreas e il fegato, spesso sotto stress. Lo stesso discorso vale per le tisane, soprattutto quelle depurative, di cui molti bar sono ormai forniti offrendo una vasta scelta. Tisane con mix di ingredienti come quella al finocchio e al rabarbaro per un pieno di benessere e depurazione, oppure la tisana al carciofo e al kiwi, che abbassa i livelli di colesterolo e favorisce le normali attività intestinali.

bevande detox

Giusta alimentazione

È chiaro che se si bevono tisane, bevande detox e si fa molta attività fisica senza darsi una regola a tavola, non si vedranno grandi risultati. Tutto comincia dalla scelta di cosa mettere nei piatti e dalle giuste quantità.

I più famosi nutrizionisti consigliano di non trascurare mai la prima colazione, evitando per qualche settimana il latte intero per prediligere latte senza lattosio o alternative come il latte di soia o d’avena. Via libera a qualche fetta biscottata con marmellata senza zuccheri aggiunti e una tazzina di caffè amaro. A metà mattina un frutto o qualche carota cruda sono perfetti per spezzare la morsa della fame e appagare il bisogno di sgranocchiare qualcosa.

colazione dietetica

Il pranzo deve comprendere una piccola quantità di cereali come pasta, riso, farro o orzo e verdure di stagione. Meglio evitare cibo in scatola già pronto, da sostituire a ortaggi e verdure fresche da consumare crude o cotte al vapore, per conservarne tutte le proprietà. Tra il pranzo e la cena è bene mangiare un altro frutto o lo yogurt per concludere la giornata con una cena a base di un secondo a scelta e un contorno di verdure e ortaggi, preparati in modo non elaborato.

Anche se si segue un regime alimentare dietetico, l’organismo non deve essere privato di alcuna sostanza. È necessario nutrirsi in modo equilibrato per ottenere risultati rapidi ma senza stressare corpo e mente. Iniziare una dieta eccessivamente restrittiva che crea nervosismo, attacchi di fame continui e senso di spossatezza porta solo a concluderla prima di aver raggiunto l’obiettivo, senza dare risultati.

secondo dietetico

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche