Il salmone affumicato arriva dagli Appennini

Una bottega virtuale che garantisce ai clienti salmone affumicato e prodotti di altissima qualità.

Il salmone affumicato di Claudio Cerati adesso si può comprare online. È attivo, infatti, il nuovo store virtuale di Upstream, uno spazio e-commerce che si basa su un approccio direct to consumer con l’obiettivo di avvicinarsi ancora di più ai propri clienti. In che modo? Attraverso un servizio che propone una vasta offerta e che garantisce consegne rapide, ma soprattutto promette prodotti dalla freschezza assoluta. Upstream vuol dire controcorrente e mette in evidenza la caratteristica più nota dei salmoni; ma, essere controcorrente è anche uno stile di vita, una vera e propria filosofia, oltre che un approccio innovativo. Insomma, una direzione nuova, e forse la sola che è possibile intraprendere per dare vita a una realtà diversa dal solito, alla larga dai sapori più tradizionali e distante dalle convenzioni.

Tutti i tagli del salmone affumicato

È davvero ampio l’assortimento di prodotti che si possono trovare in vendita nella nuova bottega virtuale di Upstream, che è rivolta direttamente al consumatore finale. Qui, infatti, è possibile trovare tutti i tagli del salmone affumicato: dal cuore di filetto alla tartare, passando per la ventresca e il filetto. E, ancora, ecco la baffa intera e quella già affettata, ma anche due chicche come il classico e le millefoglie. Da non perdere le confezioni regalo, disponibili in quattro formati: la Mappa del Gusto, la Tre in Uno, la Royal Selection e la Gold Edition. Ma non è finita qui, perché nello shop online di Upstream si possono acquistare anche le uova di salmone e una ricca gamma di accessori, che sono stati concepiti e sviluppati sulla base di parametri improntati alla funzionalità e all’estetica: insomma, prodotti che non solo mettono in risalto le peculiarità del salmone affumicato ma contribuiscono anche a valorizzare la sua presentazione in tavola.

Il Sistema di Controllo Distensivo

Claudio Cerati ha ideato un metodo che è a tutti gli effetti unico, senza concorrenti e senza compromessi: si tratta del Sistema di Controllo Distensivo, ed è grazie ad esso che il salmone Upstream si può considerare differente rispetto a tutti gli altri che sono presenti sul mercato. Quello che viene proposto alla clientela è un salmone affumicato che si contraddistingue per una straordinaria leggerezza e che mette in mostra un eccezionale equilibrio dei suoi nutrienti. Ciò è possibile perché i pesci vengono lasciati vivere nel proprio ambiente di origine e qui seguono un regime alimentare sano e controllato, avendo la possibilità di muoversi in libertà. Il loro stile di vita trae vantaggio da una perfetta armonia tra tali aspetti, per un benessere completo che gode anche dell’equilibrio con la natura circostante.

Il miglior salmone al mondo?

I salmoni Upstream vivono alle isole Far Oer e vengono allevati proprio con il Sistema di Controllo Distensivo, una tecnica innovativa che non può essere paragonata a nessun altro metodo. Claudio Cerati, così, sulla base di questo spirito è in grado di concretizzare il desiderio di portare sulle tavole il salmone migliore del mondo. La prima lavorazione del pesce viene effettuata in Danimarca: qui il metodo Upstream viene applicato alla lettera per tutte le operazioni. Si inizia con una sfilettatura realizzata a regola d’arte e si prosegue con una delicata marinatura, a base di zucchero e sale; quindi si procede con l’affumicatura, che viene effettuata grazie a legno di faggio proveniente dall’Appennino parmense. A questo punto il pesce può essere trasportato in Italia: negli stabilimenti di Parma il salmone viene sottoposto a test e controlli di qualità, per poi essere confezionato e messo in vendita, a disposizione di tutti coloro che vorranno saggiarne i profumi e i sapori.

I tagli del salmone

Il corpo del salmone si chiama baffa e ha gusti differenti in base alle parti di cui è costituita. La parte centrale, per esempio, potrebbe essere assaporata come una tagliata e si compone di una parte superiore e di una inferiore, una con sapore più dolce e l’altra con ingresso marino. C’è poi la parte anteriore della baffa, che è quella consigliata per il classico abbinamento con pane e burro. Infine, la parte posteriore può essere consumata in tartare, se la si condisce con un po’ di zenzero fresco, un pizzico di pepe e del whisky torbato; in alternativa, è perfetta anche per una pasta.

Chi è Claudio Cerati

Claudio Cerati, fino alla soglia dei 60 anni, era un imprenditore che si occupava di macchinari per vernici. A un certo punto della sua vita, però, ha deciso che fosse arrivato il momento di affumicare i salmoni. La sua idea è quella di dare al pesce lo stesso aroma della brace che ricorda da quando era bambino, retaggio della memoria della nonna che cucinava nel camino: ecco perché affumica il salmone con la legna raccolta sugli Appennini emiliani, e in particolare sul Monte Caio. Insoddisfatto da ciò che propone il mercato, Cerati inizia ad affumicare il salmone in questo modo, e inizia a ottenere i primi apprezzamenti. Così si fa coraggio e raggiunge le isole Far Oer, dove viene allevato il salmone dell’Atlantico: è il Salmo Salar, che vive nelle acque gelide di questo arcipelago situato a metà strada tra l’Islanda e la Scozia, dove l’oceano è senza metalli pesanti e diossine. Il salmone, qui, non ha bisogno né di coloranti né di antibiotici.

Il legno parmense è il segreto

Upstream ha sede a Collecchio, in provincia di Parma. Il salmone viene pescato alle Far Oer, per poi essere lavorato con il legno parmense in Irlanda. Cerati raccoglie il legno e lo trasforma in trucioli, per poi inviarlo là dove viene eseguita la lavorazione del salmone affumicato. La marinatura a base di sale e zucchero è un’altra chicca, suggerita dallo stesso Cerati: agli inizi ha destato un po’ di scetticismo, ma poi ha ottenuto un notevole gradimento. Il salmone Upstream è sul mercato dal 2013: e ora finalmente è anche online.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Frittelle di carote al forno: sfiziose, croccanti e leggere

Croque baguette: ricetta originale francese

Leggi anche
Contents.media