Notizie.it logo

Insetti da mangiare: il cibo del futuro

Insetti da mangiare

Gli insetti da mangiare saranno il cibo del futuro secondo la FAO.

Sono miliardi gli insetti che ogni giorno vengono consumati dall’uomo, al pari di qualsiasi altro snack e secondo piatto. È un’abitudine alimentare sempre più diffusa: tanti rabbrividiscono al solo pensiero di sgranocchiare una cavalletta come apertivo, altri ne sono incuriositi: del resto, chi ama viaggiare e scoprire nuove culture non può sottrarsi a un assaggio. Gli insetti da mangiare sono migliaia: in questo articolo scopriamo quali sono i più consumati, che sapore hanno e in quale modo potrebbero aiutare ecologicamente il pianeta.

Insetti da mangiare: cibo del futuro?

Iniziamo con dire che nel mondo sono circa 1400 gli insetti considerati commestibili: rappresentano indubbiamente un cibo di sussistenza per le popolazioni più povere, ma ciò non toglie che possano risultare appetibili e, perché no, stuzzicanti, al pari di qualsiasi altro finger food a cui siamo abituati.

Ad oggi circa 2 miliardi di persone si cibano di insetti e il numero è destinato inevitabilmente a crescere: la popolazione è in costante aumento e, secondo la FAO, gli insetti rappresentano una fonte di sostentamento tra le più sostenibili e meno impattanti per il pianeta. Basti pensare che per produrre 1 kg di insetti edibili sono necessari solamente 2 kg di mangime, mentre per ottenere 1 kg di carne di manzo occorrono ben 8 kg di foraggio. Insomma, sembrerebbe che in un futuro non troppo lontano dovremmo mettere da parte i nostri pregiudizi e considerare coleotteri, vermi, scorpioni, locuste e formiche come un’ottima fonte proteica, versatile e di facile reperibilità.

Gli insetti più consumati al mondo

Cavallette, grilli e locuste sono considerati un alimento sfizioso in diversi continenti, tra cui l’Africa. Nel Sud del Messico le cavallette vengono arrostite e condite con aglio, succo di lime e sale con estratto di vermi d’agave: questa specialità, chiamata Chapulines, ha un gusto leggermente piccante e talvolta viene arricchita con peperoncino.

Le formiche rosse hanno un gusto dolciastro e insieme alle larve, alle farfalle, ai millepiedi e agli scorpioni e ai bruchi del bambù sono tra gli insetti più apprezzati in Thailandia. Vengono serviti fritti come snack e street food, spesso insaporiti con spezie: sono migliaia le bancarelle a Bangkok che propongono questa specialità, imperdibile per i turisti che desiderano fare una full immersion nella cultura locale.

Dove acquistarli

Vi state chiedendo se qui in Italia sia possibile acquistare e assaggiare degli insetti? Ebbene, se siete intenzionati a lanciarvi in questa nuova esperienza culinaria, sappiate che avete diverse possibilità: comprare gli insetti interi essiccati, oppure optare per la farina di insetti, decisamente più soft come primo approccio. Con una rapida ricerca online potete trovare diversi shop che vendono questa tipologia di prodotto, tra cui anche Amazon.

cavallette

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche