Pancake senza lievito: ricetta per la colazione

Pancake senza lievito, ancora più leggero.

Gustosi e semplici da preparare, i pancake sono delle frittelle dolci americane che hanno spopolato in tutto il mondo. L’origine di questi dolcetti, però, non sarebbe del tutto americana: pare che abbiano fatto un lungo viaggio prima di arrivare in America.

Già nel 500 a.C. si parlava di un dolce a base di acqua, farina e olio di oliva cotto e tondo che veniva servito ricoperto con del miele a colazione. Il loro nome era teganites o tagenites poiché prendevano il nome dal tegame nel quale venivano preparati.

Come spesso capitava, molte ricette greche così come le tradizioni venivano poi assimiliate dagli antichi romani. Fu così che gli antenati dei pancake vennero conosciuti in tutta l’Europa del Nord e ogni paese aggiungeva alla ricetta qualche ingrediente.

Dopo la scoperta dell’America, furono in molti ad esportare le proprie ricette culinarie. La tradizione di questo dolce in America e soprattutto negli Stati Uniti ha avuto molto successo ed oggi è il dolce tipico della colazione americana.

Di ricette per preparare i pancake ce ne sono centinaia, ma la ricetta originale prevede l’utilizzo del latte, della farina, del burro, dell’uovo, dello zucchero e del pizzico di lievito.

Ad oggi, purtroppo non tutti possono mangiare cibo contenente lievito, ma niente paura esistono dei pancake che sono ottimi lo stesso.

Pancake senza lievito

Ingredienti:

  • 1 banana matura;
  • 100 grammi di farina integrale;
  • 1 pizzico di bicarbonato di sodio;
  • 1 cucchiaino di aceto di mele;
  • 1 cucchiaino di cannella;
  • 1 cucchiaino di vaniglia;
  • 70 ml di latte vegetale;
  • olio di oliva q.b.

Procedimento:

  1. Per prima cosa, per preparare i pancake senza lievito, è necessario creare una sorta di purea con la banana ed è per questo che occorre utilizzare una banana matura, quindi schiacciarla con l’aiuto di una forchetta fino a ridurla in purea.
  2. Aggiungere al composto la farina precedentemente setacciata un po’ per volta e mescolare con una frusta.
  3. Aggiungere al filo il latte vegetale scelto, per questa ricetta vanno bene sia il latte di soya che il latte di mandorla, ma è possibile scegliere quello che più si preferisce.
  4. Aggiungere un cucchiaino di cannella e un cucchiaino di vaniglia per rendere l’impasto profumato.
  5. Quando la pastella risulterà morbida e semi-liquida aggiungere il cucchiaino di bicarbonato e il cucchiaino di aceto di mele.
  6. Mescolare il tutto e mettere a scaldare il pentolino sul fuoco.
  7. Ungere il pentolino con poco olio di oliva versare con un cucchiaio un po’ del composto. Far cuocere pochi minuti per lato e guarnire a piacere.
Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Broccoli in padella: un secondo semplice e veloce

Pollo al curry con yogurt, ricetta per farlo cremoso

Leggi anche
Contents.media