Pizza con guanciale e ricotta salata: ricetta e consigli

Una pizza con guanciale e ricotta salata, ricchissima di gusto e profumo, per una cena con i fiocchi.

 

Stampa
Pizza con guanciale e ricotta salata

Pizza con guanciale e ricotta salata: ricetta e consigli


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 3 ore e 30 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Tempo totale: 3 ore e 50 minuti
  • Difficoltà: Medio

Descrizione

La pizza con guanciale e ricotta salata è una pizza dal gusto rustico e deciso. Questa è una delle numerose varianti quando viene preparata una pizza fatta in casa. Gli ingredienti da utilizzare sono molto importanti per la buona riuscita di questo piatto e per esaltare il suo gusto forte.
La preparazione dell’impasto per la pizza ricopre grande importanza e bisogna dedicarci la giusta attenzione per non incappare in errori che potrebbero compromettere la buona riuscita della ricetta. Ma questa preparazione si presenta molto semplice e di facile riuscita anche per chi ha poca dimestichezza ai fornelli.


Porzioni: 3 pizze

Ingredienti

Per l’impasto

  • 300 gr di farina manitoba;
  • 200 gr di farina 00;
  • 3 gr di lievito di birra secco o 7 gr di lievito di birra fresco;
  • 30 gr di olio extra vergine di oliva;
  • 350 ml di acqua a temperatura ambiente;
  • 10 gr di sale fino.

Per la farcitura

  • 250 gr di polpa di pomodoro;
  • 200 gr di guanciale tagliato a dadini;
  • 200 gr di ricotta salata;
  • Sale q.b.;
  • Olio extra vergine di oliva q.b.

Istruzioni

  1. Per preparare la base della pizza si può impastare sia a mano che avvalendosi dell’aiuto di un’impastatrice utilizzando una velocità medio bassa seguendo questo stesso procedimento.
  2. Per prima cosa bisogna versare il lievito di birra fresco nell’acqua a temperatura ambiente facendo attenzione a scioglierlo per bene.
  3. Bisogna poi versare la farina 00 e quella manitoba in un recipiente grande abbastanza per contenere l’impasto e rovesciare piano l’acqua mentre si inizia a impastare con le mani.
  4. Una volta versata metà dell’acqua si può aggiungere il sale e poi riniziare ad immettere lentamente l’acqua mentre si va avanti ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. A questo punto si può incorporare a filo l’olio continuando ad impastare con le mani nel recipiente. Una volta aggiunti tutti gli ingredienti bisognerà trasferire l’impasto su una spianatoia cosparsa di farina e cominciarlo ad impastare sulla superficie fino ad ottenere una cosistenza compatta ed elastica.
  6. Una volta raggiunta la giusta robustezza far riposare l’impasto per 15 minuti nella ciotola coperta da un panno di cotone.
  7. Passato il tempo bisognerà riprendere l’impasto, trasferirlo ancora sulla spianatoia cosparsa di farina e rimpastarlo. In questa fase è importante dargli delle piccole pieghe: immaginiamoci l’impasto sferico del composto come diviso in 4, prendiamo ogni lembo e ripieghiamolo verso l’interno per tutti i lati.
  8. Una volta effettuata questa operazione rimettiamo l’impasto nella ciotola e copriamolo con la pellicola trasparente per farlo riposare e attivare il principio della lievitazione.
  9. L’impasto può essere messo in forno spento con la luce accesa per raggiungere la temperatura adatta alla lievitazione o fatto riposare in un luogo caldo e asciutto della casa. I tempi di lievitazione variano in base alle condizioni atmosferiche degli ambienti e metereologice, ma in circa 2 ore e mezza l’impasto dovrebbe aver raddoppiato il suo volume e completato quindi la lievitazione.
  10. Una volta che il composto ha riposato può essere diviso in 3 e messo su altrettante teglie del diametro di circa 30 cm preventivamente oliate. A questo punto possiamo tirare l’impasto sulle teglie per poi coprire con un canovaccio di cotone e far riposare ancora 30 minuti.
  11. A questo punto siamo pronti per farcire le pizze: stendiamo ancora l’impasto, versiamo la passata di pomodoro, aggiungiamo sale e olio, e finiamo mettendo sopra la ricotta salata e il guanciale tagliato a dadini per finire di farcire.
  12. Infornare in forno preriscaldato a 220° per 20 minuti e servire la pizza ancora calda e fumante.

Note

La pizza guanciale e ricotta salata è ottima come pasto principale ed è ricca di tutti i nutrimenti di cui ha bisogno l’uomo per il suo nutrimento. L’utilizzo di ingredienti genuini renderanno questo piatto unico e insostituibile.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biscotti all’arancia senza cottura: morbidi, sfiziosi e profumati

Tagliolini limone, gamberi e panna: un primo raffinato e saporito

Leggi anche
Contents.media