Ravioli ripieni di ciliegie: deliziosi e agrodolci

I ravioli ripieni di ciliegie sono un delizioso primo piatto, dal sapore e profumo audace: scoprite subito come prepararli!

Stampa
Ravioli ripieni di ciliegie

Ravioli ripieni di ciliegie: deliziosi e agrodolci


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Tempo totale: 1 ora
  • Difficoltà: Media
  • Dieta: Vegetariana

Descrizione

I ravioli ripieni di ciliegie sono un originale primo piatto, dal sapore delicato e fruttato, con gradevoli punte agrodolci che stuzzicano il palato. La sottile sfoglia di pasta fresca racchiude il morbido ripieno di ricotta, ciliegie e parmigiano, esaltandone il gusto e la prelibatezza. Ottimi da condire con del burro e portare in tavola nelle occasioni speciali per sorprendere i propri ospiti. Scoprite come prepararli passo dopo passo.


Ingredienti

Per la pasta fresca:

  • 300 g di farina 00;
  • 3 uova medie;
  • un pizzico di sale.

Per il ripieno:

  • 300 g di ciliegie denocciolate;
  • 200 g di ricotta vaccina;
  • 100 ml di vino rosso;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • 40 g di pangrattato;
  • 1 limone (la scorza);
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • q.b. noce moscata;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Preparate la pasta fresca lavorando la farina con le uova leggermente sbattute, prima al’interno di una ciotola e successivamente su una spianatoia leggermente infarinata.
  2. Create un panetto morbido ed elastico, copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 30 minuti circa.
  3. Intanto mettete la ricotta a sgocciolare all’interno di un colino e preparate il ripieno, cuocendo le ciliegie denocciolate con lo zucchero, la scorza di limone e il vino rosso.
  4. Lasciate evaporare completamente il vino e attendete che le ciliegie si disfino completamente. In alternativa potete frullarle con un minipimer.
  5. Unite la purea di ciliegie alla ricotta e insaporite l’impasto con sale, pepe e noce moscata. Aggiungete anche il parmigiano grattugiato e il pangrattato per assorbire l’umidità residua.
  6. Stendete la pasta fresca con l’apposita macchinetta, così da ottenere delle sfoglie rettangolari molto sottili. Potete effettuare questa operazione anche con un mattarello ma impiegherete più tempo.
  7. Distribuite con l’aiuto di due cucchiaini dei mucchietti di impasto su metà di ogni sfoglia, dopodiché ripiegatele a metà per coprire il ripieno e sigillate i bordi intorno ad esso con i polpastrelli.
  8. Ritagliate i ravioli con una rondella dentellata e cuoceteli in abbondante acqua salata. Vi consigliamo di condirli con del burro fuso e servirli ancora caldi.

Note

Vi consigliamo di provare anche i ravioli ai carciofi con Lardo di Colonnata e le ciliegie cotte al vino rosso da gustare come dessert.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Budino di riso: ricetta toscana tradizionale

Strudel salato di pasta sfoglia con prosciutto e formaggio: piatto rustico

Leggi anche
Contents.media