5 ricette da principianti grazie alle quali imparerai a cucinare

Cucinare è sicuramente un’arte e farlo come si deve richiede impegno e dedizione. Se non si ha dimestichezza con i fornelli e se il piatto più elaborato preparato negli ultimi anni è la pasta con il pesto in barattolo o l’uovo al tegamino non bisogna, comunque, perdersi d’animo!

Ecco le ricette da principianti attraverso le quali potrete imparare a cimentarvi in cucina con la destrezza di dei veri cuochi (o quasi).

Trofie con battuto di pomodori secchi e mandorle

Una ricetta semplicissima, ideale per chi si sta approcciando per la prima volta in modo più serio alla cucina. Si prepara con pochi ingredienti: pomodori secchi sott’olio, mandorle appena tostate in padella, parmigiano, olio e un goccio di acqua di cottura della pasta che vi consigliamo di aggiungere senza o con poco sale per via della sapidità di pomodori e formaggio.

Il livello pro sarebbe di realizzare la crema per condire la pasta con mortaio e pestello, ma se non ve la sentite subito di strafare, anche un frullatore o un mixer andranno benissimo. Una volta che il battuto avrà una consistenza cremosa, scolate la pasta tenendo da parte un altro po’ di acqua nel caso in cui la crema sia troppo densa.

Servite il piatto caldo e decorate con un giro di olio e le scaglie di mandorle tostate.

Involtini di tacchino con prova e zucchine

Un secondo piatto ottimo da presentare durante una cenetta casalinga con amici o con la dolce metà con cui potrete mettervi alla prova come cuochi senza troppo sforzo. Per preparare gli involtini iniziate a tagliare le zucchine a listarelle e a scottarle in padella con olio, aglio e peperoncino avendo cura di non cuocerle troppo.

Affettate, poi, la provola e con le fette di carne, iniziate a creare gli involtini unendo zucchine e formaggio. Legateli con lo spago da cucina, passateli nella farina e cuoceteli in padella per 15/20 minuti sfumando a metà cottura con del vino bianco.

Per una riuscita veramente scenica, tenete da parte un po’ di zucchine cotte, frullatele con delle erbe aromatiche a piacere e adagiate la crema come base per la carne: il piatto sarà gustoso e colorato.

Sformato di riso con sorpresa

sformato di riso

Preparare un risotto è un modo audace per mettersi alla prova in cucina se non siete mai stati grandi appassionati. In questo caso, oltre alla cottura del riso, si deve aggiungere un secondo livello: la realizzazione dello sformato con il suo ripieno.

Noi vi proponiamo un grande classico: mozzarella, melanzane fritte e salsiccia. Sembra complicato ma in realtà basta seguire i passaggi e il piatto vi conquisterà. Iniziate dal soffritto per il risotto affettando una cipolla; tostate il riso, sfumate con il vino bianco, aggiungete acqua o brodo bollente e proseguite la cottura girando a cadenze regolari in modo che si amalgami senza attaccarsi al fondo della pentola.

Spegnete il fuoco quando il riso è molto al dente e lasciatelo raffreddare. Intanto occupatevi delle melanzane; tagliatele a dadini e friggetele in abbondante olio. Tagliate la mozzarella e la salsiccia e passare quest’ultima in padella senza condimenti. Ora, assemblate tutto in una pirofila.

Ungete la teglia, unite uno strato di riso su cui adagerete il ripieno e sigillate con il secondo strato di riso. Infornate lo sformato a 180 per 20 minuti. La bontà della pietanza ripagherà il vostro impegno.

Filetto di ombrina in crosta di patate

Un piatto healthy e gustoso: siamo abituati a mangiarlo al ristorante, ma si può preparare senza intoppi anche a casa, anche se chi si mette in cucina non è un mago dei fornelli. Acquistate l’ombrina già pulita e tagliata a filetti, conditela con olio e sale e lasciatela da parte. Tagliate le patate sottili e adagiatele sopra al filetto.

Aggiungete pomodorini a fette e capperi, un filo d’olio, sale e pepe e cuocete in forno a 180 gradi per 25 minuti. Facile no?

Mousse cioccolato e peperoncino

Preparare dolci richiede abilità e precisione, ma la nostra mousse è un’eccezione alla regola. Si tratta, infatti, di un fine pasto ottimo da realizzare per chi non ha esperienza in cucina perché la ricetta è semplicissima e gli ingredienti sono solo tre. Quali? Cioccolato fondente, panna e peperoncino.

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria insieme a metà confezione di panna; montate la panna restante con un cucchiaio di zucchero e unite la panna al cioccolato. Aggiungete il peperoncino in polvere, mettere il preparato nelle coppe e lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 4 ore.

L’accessorio di cui non potrete fare a meno per gustare la mousse? Il cucchiaio ovviamente.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mondiali Qatar: cosa mangiano i campioni, quale alimentazione seguire

Come conservare le castagne: consigli, accorgimenti e trucchetti

Leggi anche
Contents.media