Notizie.it logo

Taste Firenze: le eccellenze del food

taste firenze

Pane a regola d'arte, ingredienti innovativi, cocktail di un altro pianeta: Taste Firenze inaugura la 14ma edizione

Taste Firenze, il salone delle eccellenze food & beverage ti aspetta dal 9 all’11 marzo per assaggi e degustazioni a tema a tutte le ore. Puoi scegliere tra brunch, merenda o aperitivo; e ovviamente non mancherà il vino!
Il salone dedicato alla food culture inaugura oggi la 14ma edizione. Puoi visitarlo sabato 9 marzo e domenica 10 marzo, dalle 14:30 alle 19:30, oppure lunedì 11 marzo dalle 9:30 alle 16:30. Molti eventi sono su prenotazione, e le proposte sono tante: meglio arrivare preparati per non perdersene nemmeno una.

Pianeta Pane

L’edizione di quest’anno è dedicata ad un percorso gustativo tra grani antichi, farine di una volta e arte della panificazione. A tenere banco sarà il maestro Nicola Giuntini, che da Quarrata (PT) ha portato la sua ricetta del Pane di Taste, che condividerà durante il talk “Geografie e lessico del Pane”. Moderato da Davide Longoni, membro dell’Accademia dei Georgofili, sarà l’occasione per discutere non solo gli ingredienti scelti dai mastri panificatori, ma anche la differenza delle forme e delle consistenze.

Un viaggio nell’estetica del pane.

Taste Tour e Taste Tools

Taste Tour e Taste Tools ti porteranno nel cuore pulsante della cucina, quello delle materie prime e degli strumenti. Col Taste Tour scoprirai oltre 400 prodotti enogastronomici di nicchia. Mentre coi Taste Tools ti perderai nella bellezza dei 14 brand del food&kitchen design ospiti della Stazione Leopolda.

Un esempio? Il peperone Sciuscillone di Teggiano, in Basilicata, è il protagonista di tre chicche del marchio I segreti di Diano: gli Starìci (foglie di peperone “crusco”, cioè croccante), Pòrva (polvere di peperone) e Cuòrno (peperone interno essiccato). Hai già qualche idea su come usarli nei tuoi prossimi piatti? Troverai anche il superfood del momento, la Spirulina: un’alga ricchissima di vitamine, antiossidanti e persino proteine. Al Taste Firenze è firmata Severino Becagli: bio e made in Tuscany, viene dalla tenuta San Lorenzo di Grosseto. Si può usare in polvere, essiccata oppure fresca.

FuoridiTaste

Un altro mondo: quest’anno FuoridiTaste presenta una merenda contemporanea, al Grand Hotel Minerva, coi prodotti di La Via del Tè accompagnati da tartellette ed éclair. Pronto a stupirti per la perfezione dei dolci monoporzione?

Per i mattinieri che saltano la colazione, il brunch al Palagio del Four Season Hotel è l’ideale: risotto Acquerello con cime di rapa e mosaico di crostacei. L’invenzione è dello chef stellato Michelin Vito Mollica.

Se sei più un tipo da aperitivo, prova le olive taggiasche del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, accompagnate da un cocktail o un calice di vino dell’Enoteca Alessi. Ospite speciale, il primo vermouth di birra Baladin al Locale, qui realizzato da Dennis Zoppi.

Progetti equosolidali

“Il sociale nel piatto” è invece un progetto nutrito di etica. Idea di Massimo Bottura per il Refettorio Ambrosiano, è stata poi esportata a Londra, Parigi e Rio de Janeiro. La proposta, presentata nel talk curato da Davide Paolini, è quella di usare le eccedenze alimentari per far felice chi ha più bisogno.

© Riproduzione riservata
Leggi anche