Tempo di conservazione dei cibi congelati in frigo: consigli utili

Per quanto tempo è possibile conservare i cibi congelati in frigo? Una guida con alcuni consigli per la corretta conservazione degli alimenti congelati.

Da quando il freezer si sono diffuso come elettrodomestico di uso comune, congelare è divenuto il metodo più semplice per conservare a lungo qualsiasi alimento, andando via a via a sostituire le classiche e millenarie tecniche di conservazione come la fermentazione, la salatura, l’affumicatura e il confezionamento sottovuoto.

Grazie al freezer è possibile fare scorta di alcuni alimenti stagionali che altrimenti si potrebbe consumare solo in periodi limitati dell’anno (pensiamo ai broccoli in estate e ai peperoni in inverno), programmare il proprio menù su scala settimanale o mensile ed evitare inutili sprechi di cibo nel caso avanzi qualcosa. Insomma, a meno che non si faccia la spesa di alimenti freschi giorno per giorno e si consumino esclusivamente cibi di stagione, evitando qualunque prodotto confezionato, il freezer rimane un elettrodomestico indispensabile e tutto sommato semplice da utilizzare.

Occorre tenere a mente alcuni accorgimenti su come congelare gli alimenti e come scongelarli correttamente. In questa guida vi diamo alcune indicazioni sulla durata dei cibi congelati in frigorifero.

Quanto durano i cibi congelati in frigo?

Alcuni alimenti, come le verdure, i sughi e la carne tagliata a piccoli pezzetti, possono essere scongelati direttamente in cottura, semplicemente facendoli bollire in acqua, cuocendoli in padella o in forno. Per questo motivo, consigliamo sempre di porzionare preventivamente i cibi prima di congelarli, così da poterli cuocere velocemente senza attendere che scongelino in frigorifero.

Tutti gli altri alimenti, compresi la carne e il pesce, devono essere necessariamente scongelati in frigorifero: l’unica eccezione è il pane, che potete far scongelare per alcune ore a temperatura ambiente o microonde nella modalità defrost per pochi minuti.

Lasciar scongelare gli alimenti in frigorifero è il metodo più lento ma anche il più sicuro, in quanto limita la proliferazione batterica: sempre per questo motivo è fondamentale non ricongelare i cibi dopo averli scongelati e non lasciar trascorrere troppo tempo prima di cuocerli.

Generalmente, i cibi congelati possono essere conservati in frigo per 48 ore al massimo dal termine dello scongelamento, dopodiché occorre cuocerli. Dopo la cottura è eventualmente possibile ricongelarlo o riporlo in frigorifero per ulteriori 24 ore.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Conservazione delle olive durante l’inverno: i metodi migliori

Costo di una cena a Dubai nei migliori ristoranti: prezzi e menù

Leggi anche
Contentsads.com