Come congelare gli alimenti

Si usa molto spesso congelare gli alimenti ma non tutti sanno le metodologie più adatte ed efficaci per la conservazione degli alimenti. Ecco come congelare gli alimenti, sia quelli cotti che quelli crudi.

Come congelare gli alimenti, i contenitori
Congelare gli alimenti significa portarli a una temperatura bassa compresa tra -18 e-25 gradi, affinchè le caratteristiche organolettiche siano più durature.

La congelazione degli alimenti per uso domestico si pratica nel congelatore del frigo. Ci sono anche in vendita singoli congelatori, più spaziosi ma occupano molto spazio. Da non confondersi con i surgelatori che sono un’altra cosa.
Per congelare gli alimenti nella maniera corretta è bene usare materiali impermeabili all’aria e all’ acqua.

Quali sono i contenitori adatti per la congelazione degli alimenti?

  • Per la carne, il pesce, la frutta, la verdura, vanno bene tutte le opzioni, dai sacchetti in alluminio e cellophane ai contenitori di plastica rigida.
  • Per le pietanze già cucinate sono consigliabili le vaschette di alluminio chiuse con il coperchio dello stesso materiale per sigillare il tutto.
  • Per i liquidi come il minestrone, sono adatti i contenitori di alluminio o di plastica, facendo però attenzione a non riempirli fino all’orlo per evitare che il contenitore scoppi, dato che durante la congelazione i liquidi aumentano di volume. Per la congelazione non sono indicati il vetro e la terracotta, in quanto non reggono le basse temperature con il rischi0o di frantumarsi.

Come congelare gli alimenti, le indicazioni
Alcuni accorgimenti prima della congelazione:

  • bisogna privare la carne del grasso, ossa o frattaglie
  • togliere al pesce lo squame, pinne, coda o viscere e lavare per bene prima di riporlo nel sacchetto
  • la frutta deve essere lavata a fondo, eliminando le parti rovinate o troppo mature
  • la verdura va tagliata in pezzi non grandi, bollita per qualche minuto e asciugata

Controindicazioni: cosa non congelare
Evitare di congelare l’arrosto perché tende a seccarsi, il fritto tende ad ammorbidirsi.

I formaggi a pasta dura, come Grana e Parmigiano perdono compattezza. Le insalate e alcuni tipi di verdure (cetrioli, sedano, pomodori, peperoni e cipolle) a causa del loro elevato contenuto d’acqua, una volta scongelate perdono consistenza e risultano immangiabili. Gli alimenti affumicati e affettati, perdono fragranza, affumicatura e rammolliscono. I dolci alla crema, con la glassa, pasticcini, meringhe perdono consistenza.

Come congelare gli alimenti, consigli utili

  • Non congelare troppi alimenti tutti insieme: inserire gli alimenti non superando il 90% rispetto all’area complessiva del congelatore.
  • Applicare un’etichetta che indichi il contenuto e la data di congelazione.
  • Se manca la corrente elettrica in frigo ricordate che un congelatore ben chiuso e pieno di alimenti congelati può mantenere il cibo in buone condizioni per circa 2 giorni! Se è pieno solo a metà per un giorno.
  • Se il cibo si scongela completamente non è possibile ricongelarlo

In sintesi è bene fare attenzione alle temperature, al recipiente utilizzato, e alla durata di conservazione. E ricordatevi che cibi congelati e surgelati non sono la stessa cosa.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come rosolare i funghi

Come montare la panna

Contents.media