Brasato al vino rosso senza marinatura: ricetta invernale

Il brasato al vino rosso senza marinatura è un secondo leggero e ricco di gusto.

Stampa
Brasato al vino rosso senza marinatura

Brasato al vino rosso senza marinatura: ricetta invernale


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 15'
  • Tempo di cottura: 20'
  • Tempo totale: 35'
  • Difficoltà: Medio

Descrizione

Il brasato al vino rosso senza marinatura è un secondo piatto assai semplice da realizzare e molto saporito. Per ottenere una preparazione di qualità, è consigliabile scegliere un taglio di carna di manzo fresco ed un vino di prima scelta, che saprà dare a questo piatto il tocco di gusto che merita.


Porzioni: 4

Ingredienti

  • 1 kg di carne di manzo
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’glio
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 700 ml di vino rosso
  • 500 ml di brodo di manzo
  • 3 cucchiai di farina 00
  • 2 foglie d’alloro
  • 2 rametti di rosmarino
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.

Istruzioni

  1. Per preparare il brasato al vino rosso per prima cosa dovete lavare, mondare e tritare le verdure.
  2. Controllate la carne, tamponatela con della carta assorbente da cucina e privatela di eventuali grassetti, infarinatela con la farina e una bella presa di sale e pepe.
  3. In un tegame capiente e a doppio fondo mettete le verdure con l’olio evo e fatele soffriggere dolcemente a fiamma bassa.
  4. Togliete il soffritto e fate rosolare su tutti i lati la carne, aggiungete le verdure rosolate e tenute da parte, quindi versate il vino rosso, il brodo di carne, salate, pepate e condite con l’alloro, il timo ed il rosmarino.
  5. Coprite con il coperchio e portate a bollore, quindi abbassate la fiamma al minimo e lasciate sobbollire delicatamente per circa 3 ore (girate la carne spesso durante la cottura) o fino a quando il liquido si sarà ridotto e la carne sarà diventata morbida.
  6. A questo punto togliete la carne dalla pentola e avvolgetela nella carta stagnola in modo da fare intenerire la carne e farla anche intiepidire prima di affettarla in modo che non si rompa.
  7. Frullate finemente il fondo di cottura e affettate la carne, quindi servite con alcune cucchiaiate di salsa e un contorno a piacere.

Note

Il brasato di cinghiale con polenta è un secondo autunnale dal sapore davvero speciale, con una carne morbidissima ed altrettanto gustosa.

Scritto da Andrea Pertile
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Risotto allo scoglio: ricetta semplice

Google My Business per ristoranti: come utilizzarlo al meglio

Leggi anche
Contents.media