Budino fatto in casa: quanto dura e come conservarlo?

Quanto tempo dura il budino fatto in casa in frigorifero e come conservarlo correttamente? Alcuni consigli pratici da tenere a mente.

Il budino fatto in casa è un dolce semplice e goloso, che si può ricreare in innumerevoli varianti, utilizzando ingredienti e aromi diversi. Preparare in casa il budino è semplicissimo: ci si può affidare ai preparati già pronti, che solitamente contengono una miscela di zucchero, amido, aromi e gelificante, oppure partire da zero utilizzando pochi ingredienti base.

Se si utilizza l’agar agar in alternativa alla gelatina, è possibile creare tantissimi budini diversi, leggeri e vegani, come il budino alla soia, anche partendo da una semplice base di frutta. Insomma, quando si ha voglia di qualcosa di dolce o si vuole realizzare un dessert fresco che piaccia a grandi e piccoli, il budino è la scelta giusta.

Se volete prepararlo in anticipo, nessun problema: il budino è un dolce che richiede almeno 2-3 ore per addensarsi, ma occhio a non lasciarlo troppo tempo in frigorifero! Occorre rispettare alcuni accorgimenti e non lasciar trascorrere troppo tempo prima di servirlo. Ecco alcuni consigli pratici su come conservarlo da tenere a mente.

Quanto tempo dura il budino in frigo?

Per conservare il budino fatto in casa, lasciatelo raffreddare completamente a temperatura ambiente prima di riporlo in frigorifero. Una volta freddo, potete trasferirlo in frigorifero e lasciarlo riposare per 1-2 ore prima di servirlo. Se volete conservarlo più a lungo, ricordate di non superare i 2-3 giorni, specialmente se tra gli ingredienti sono presenti ingredienti deperibili come latte e uova. Per evitare che il budino possa assorbire gli odori degli altri alimenti presenti in frigo, copritelo con della pellicola a contatto.

Conservare il budino in freezer non è consigliabile per il semplice fatto che i cristalli di ghiaccio andrebbero a modificarne la struttura, rendendolo meno cremoso e gelatinoso. Tuttavia, se proprio non esistono alternative, potete congelarlo dopo averlo riposto preferibilmente all’interno di un contenitore a chiusura ermetica. La durata in questo caso è di un mese. Per scongelarlo, basterà lasciarlo in frigorifero per qualche ora.

Scritto da alice sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tartare di gamberi rossi e burrata: ricetta gustosa e raffinata

Ristorante stellato Mugaritz in Spagna: menù degustazione e prezzi

Leggi anche
Contentsads.com