Calzone fritto: ricetta napoletana originale

Il simbolo della cucina partenopea, il calzone fritto secondo la ricetta napoletana.

Stampa
Calzone fritto ricetta napoletana

Calzone fritto: ricetta napoletana originale


12345 (nessun voto)Loading...

Descrizione

L’Italia è un paese ricco bellezze, dall’arte alla storia, passando per la gastronomia. Napoli, per esempio, è una città fantastica da visitare e molto amata dai turisti, con una tradizione culinaria incredibile. Sicuramente, il pezzo forte è la pizza, che da qui si è diffusa in tutto il mondo ma, anche il calzone fritto è un piatto assolutamente da provare.
Si tratta di pasta della pizza lievitata, ripiegata su se stessa e farcita con vari condimenti, la ricetta napoletana è unica!


Ingredienti

  • 600 grammi di farina;
  • 400 grammi di ricotta;
  • 150 grammi di mozzarella;
  • 300 ml di acqua tiepida;
  • 150 grammi di salame napoletano;
  • sale;
  • olio;
  • pepe;
  • 1 lievito di birra;
  • parmigiano reggiano

Istruzioni

  1. Bisogna creare subito l’impasto della pizza. In un ciotola, mettere la farina, il lievito disciolto in acqua tiepida, il sale e iniziare a mescolare fino a creare un impasto uniforme e compatto.
  2. Dopo aver fatto ciò, dividere l’impasto elastico venutosi a creare in tante piccole parti separate, coprirle con un canovaccio e lasciarle lievitare in un ambiente tiepido per circa un’ora e mezza.
  3. Dopo averli fatti lievitare, bisogna schiacciare le varie parti di impasto fino a formare dei dischi dall’altezza massimo di un centimetro.
  4. Possiamo iniziare ora a lavorare sul ripieno, ovvero su ciò che andrà messo all’interno del calzone. In questo caso specifico, tagliare la mozzarella ed il salame a pezzetti, e unire il tutto alla ricotta, al parmigiano, al sale e al pepe.
  5. Questo ripieno così formato andrà messo al centro dei dischi di pasta ottenuti in precedenza, e poi dovranno essere ripiegati dandogli la classica forma di calza. Infine, chiudere attentamente i bordi per non far fuoriuscire il contenuto interno.
  6. E’ ora di friggere! Bisogna mettere l’olio a bollire in una grande padella, e poi mettere i calzoni preparati, facendoli friggere per qualche minuto.
  7. Possiamo capire quando sono pronti quando entrambe le superfici assumono una colorazione dorata.
  8. Ora che sono cotti, è necessario togliere l’olio in eccesso, per non farli diventare troppo unti. Servirà appoggiarli su una carta assorbente così che prende tutto l’olio in eccesso.
  9. Finalmente è possibile mangiare i calzoni fritti, un piatto che sicuramente delizierà il palato. Il consiglio è quello di mangiarli appena fatti, caldi, per un’esperienza di gusto unica e molto intensa

Note

Il termine “calzone” deriva appunto dalla sua forma a calza, come quella della Befana, che poi al suo interno conterrà tante cose buone, proprio come questo piatto.

La ricetta del calzone fritto è stata col tempo rivisitata in base anche a dove viene fatto. Vediamo però la classica ricetta napoletana, che include come ripieno la ricotta, mozzarella e salame, il condimento classico. Si può, ovviamente, cambiare anche ripieno e sceglierne un altro a proprio piacimento.

Calzone fritto ricetta napoletana

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Torta salata agli asparagi con Bimby: ricetta primaverile

Scaloppine all’arancia light senza burro: un piatto semplice e gustoso

Leggi anche
Contents.media