Notizie.it logo

Cheesecake senza burro: come fare

cheesecake senza burro

Il cheesecake è buonissimo, ma quante calorie ha. Ecco come preparare un cheesecake senza burro, usando altri validi sostituti.

Il cheesecake è la famosa torta al formaggio fredda, composta da una base di pasta sulla quale ci sono crema e formaggio fresco, in genere zuccherato.

Tradizionalmente il cheesecake è preparato con una base fatta di biscotti sbriciolati uniti al burro. In un’altra versione di questa torta, invece, la base è costituita da biscotti imbevuti nel caffè, sciroppo o liquore, oppure ancora fatta di pan di Spagna o pasta frolla, ma si tratta di varianti differenti dall’originale.

A fianco alla crema si utilizzano formaggi freschi e morbidi tra cui la ricotta, il mascarpone o il Philadelphia e a completamento si può utilizzare della frutta fresca, frutta candita o più semplicemente del cioccolato.

Naturalmente la presenza del burro (cui a volte si aggiunge il mascarpone) rende questo dolce piuttosto grasso e molto calorico.

Il burro, infatti, si ottiene dalla lavorazione della parte grassa del latte (vaccino) contenendone circa l’80% cui si aggiungono poi acqua, lattosio e proteine.

Tutto ciò non va chiaramente a favore di chi, ad esempio, sta seguendo una dieta ipocalorica oppure è diabetico – in questo caso il burro risulta tra gli alimenti proibiti.

Anche se è impiegato nella preparazione di moltissimi dolci, il burro può essere facilmente sostituito da altri ingredienti meno grassi che garantiscono comunque gli stessi risultati.

Olio o margarina vegetale sono, ad esempio, ottimi sostituti del burro. Si tratta di ingredienti che da soli hanno un sapore piuttosto deciso, ma uniti ad altri, secondo alcuni accorgimenti, consentono di realizzare dolci buonissimi, ma decisamente meno calorici di quelli in cui tradizionalmente è utilizzato il burro.

Altri ottimi sostituti sono, inoltre, la panna vegetale, lo yogurt, il burro di semi oleosi (di origine vegetale), la polpa di avocado, tofu, olio di mais, latte di soia.

Insomma, le possibilità di preparare dei dolci (cheesecake compreso) più leggeri e salutari non mancano e a seconda delle caratteristiche del dolce in questione ci si può orientare verso una scelta piuttosto che un’altra.

E nel caso del cheesecake come ci si orienta?

Latte di soia e olio di semi

latte di soia

Per preparare un buon cheesecake senza burro, così come per tutti i dolci al formaggio, il burro può essere sostituito con latte di soia emulsionato con dell’olio di semi, usati combinando il 65% di latte di soia e il 35% di olio di semi. Per realizzare l’emulsione sarà sufficiente frullare nel mixer il latte di soia aggiungendo poi l’olio fino a quando la loro consistenza non sarà omogenea.

Silk tofu e olio di semi

silk tofu

Un’alternativa al latte di soia, usato sempre in abbinamento all’olio di semi, è il silk tofu ovvero il tofu dalla consistenza vellutata. Le percentuali in questo caso possono essere 70% di silk tofu e 30% di olio di semi, oppure 90%-10% oppure ancora 100% silk tofu frullato in modo tale che sia ridotto a crema. Come nel caso dell’emulsione latte di soia-olio di semi, anche il tofu e l’olio di semi devono essere emulsionati e la tecnica è la medesima, si frulla il silk tofu e si aggiunge l’olio sino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Le percentuali sopra indicate fanno riferimento alla corrispondenza in grammi di questi ingredienti alternativi a 100 gr di burro.

Leggi anche: Dolce con base di biscotti senza burro

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche