Come apparecchiare la tavola a Natale: i consigli migliori

Come apparecchiare la tavola a Natale: tutti i consigli per seguire il galateo e stupire i nostri ospiti con le decorazioni.

Parte della magia delle feste sta anche nel mangiare insieme del buon cibo, in compagnia e passando del tempo con la famiglia. Quando siamo noi ad ospitare vogliamo che tutto sia assolutamente perfetto, fin nei minimi dettagli. Fra questi non può certo mancare l’allestimento della tavola.

D’altronde sarà il punto in cui voi e i vostri ospiti passerete la maggior parte del tempo durante il pasto, per cui vale la pena avere un occhio di riguardo. Quindi, come apparecchiare la tavola a Natale? Ci sono tantissimi trucchi che vi consentiranno di fare un’ottima impressione senza spendere.

Come apparecchiare la tavola a Natale

Prima di tutto, se volete colpire davvero i vostri ospiti, vi basterà sapere come apparecchiare la tavola a Natale secondo il galateo.

Ci sono infatti delle regole di base da seguire se vogliamo essere del tutto precisi. I piatti vanno ovviamente posti di fronte alla sedia dell’ospite, partendo dal sottopiatto fino ad arrivare al piatto fondo per i primi. Anche le posate devono seguire un ordine preciso: cucchiaio e coltello a destra, e forchetta a sinistra. Sopra il piatto invece vanno posizionate le posate più piccole per il dolce. Attenzione poi per le bevande, perché ognuna richiede un bicchiere diverso.

Di base possono bastare un tumbler per l’acqua e un calice per il vino.

Per quanto riguarda la tavola di Natale basta un occhio attento ai dettagli per creare un’atmosfera festiva senza spendere troppo in decorazioni. Partiamo dai colori: possiamo optare per un total white, molto minimal ed elegante. Perfetto per donare alla vostra tavola un aspetto chic e raffinato, che ricordi la neve e quindi il periodo invernale.

Oppure abbinare piatti bianchi ad una tovaglia rossa, magari con qualche accento di sfumature di verde. Qui possiamo anche orientarci secondo uno stile natalizio da montagna; scegliete tessuti in tartan, motivi a quadretti anche nei piatti e nei tovaglioli.

tovaglia tartan

Quali dettagli curare

Ovviamente il protagonista della composizione sarà il centrotavola, facile da comporre anche in casa senza dover acquistare ulteriori elementi. Basta trovare un vaso e una spugna in cui inserire rametti di abete, pino o bacche. Aggiungete poi altre decorazioni come pigne, lucine di Natale, ecc. Possiamo sempre puntare anche sulla classica stella di Natale, posta al centro del tavolo in una vaso elegante. In alternativa possiamo creare delle raffinate ghirlande, sempre con l’aiuto di rametti, pungitopo e bacche. Una volta posizionata al centro, potremo inserire al suo interno delle candele per riscaldare l’atmosfera. Se non sono troppo ingombranti potremmo mettere delle candele anche fra un commensale e l’altro, magari trasformandole in segnaposti.

Se al tavolo ci sono dei bambini possiamo farci aiutare anche da loro: con un po’ di fantasia potranno creare dei piccoli segnaposto in cartoncino, a forma di renne, palline, alberelli e magari anche Babbo Natale. Un’attenzione in più va rivolta anche ai tovaglioli e ai moltissimi modi in cui piegarli per Natale. Anche in questo caso, con un po’ di buona manualità potrete dar vita a piccole creazioni come lo stivale dell’elfo o l’albero di Natale che sicuramente stupiranno i vostri ospiti. Infine, se la tua tavola è in legno e adatta a questo scopo, puoi evitare le tovaglie e aggiungere un runner al centro. Volendo puoi crearne uno natalizio fatto in casa, disponendo lungo la lunghezza del tavolo pigne, rametti e altri elementi natalizi.

runner tavola

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come essere sostenibili anche a Capodanno: esempio di menù antispreco

Cantinetta da vino da incasso: a che cosa serve e gli elementi che la caratterizzano 

Leggi anche
Contents.media