Come mangiare il melograno: consigli e curiosità

Come mangiare il melograno: consigli e suggerimenti per abbinamenti culinari.

Il melograno è un delizioso frutto autunnale considerato come un super food poiché contiene numerose vitamine e antiossidanti utili per affrontare con forza e vigore il lungo inverno. Come mangiare il melograno può essere però un dilemma.

Spesso, infatti, si rinuncia al melograno poiché esso risulta particolarmente scomodo da sbucciare; per questo motivo potrebbe essere utile seguire alcune dritte su come sbucciare con facilità questo super food.

Melograno: proprietà benefiche

Prima di passare alla spiegazione di come aprire e mangiare un melograno è importante conoscerne le proprietà e imparare a riconoscere un frutto di qualità da uno meno appetibile.

Prima di tutto è bene individuare proprietà di questo super food che è principalmente costituito da acqua; circa l’80 % del frutto è infatti fatto di acqua mentre il restante 20% è costituito da zuccheri, fibre e proteine. L’assunzione di questo frutto fa in modo che vengano introdotti nell’organismo la vitamina C, sodio, zinco, potassio, ferro, magnesio e rame.

A questo punto è importante essere in grado di scegliere il miglior melograno presente sul banco della frutta; per far ciò è necessario valutare alcune variabili come colore e peso. Il melograno deve essere di colore rosso scuro e abbastanza pesante così da presagire la presenza di numerosi chicchi al suo interno.

come mangiare il melograno

Come sbucciare il melograno

Tutto ciò che serve per sbucciare questo frutto è un coltello, un cucchiaio e un po’ di pazienza. Prima di tutto bisogna tagliare il frutto a metà e, dopo aver ottenuto due parti dello stesso, inciderlo così da separare la buccia dal suo contenuto.

Dopo aver fatto ciò, sarà sufficiente sbattere con forza il melograno così che i suoi chicchi possano cadere. Per compiere quest’operazione con maggiore precisione ci si può servire di un cucchiaio di legno con il quale battere sulla buccia del melograno.

Ora i chicchi di melograno saranno pronti per essere mangiati; questo frutto può essere gustato sia direttamente in chicchi sia servendosi del suo contenuto per realizzare centrifughe o crearne delle salse.

Come mangiare il melograno

Nel caso in cui si vogliano gustare tute le proprietà del melograno a crudo si può decidere di preparare una spremuta di melograno servendosi di appositi utensili da cucina. Acquistando uno spremiagrumi si potrà ottenere un’ottima spremuta di melograno; tutto ciò che bisogna fare è inserire il frutto completo di buccia nell’apposito spazio e spremere tirando la leva del dispositivo.

Se invece si vuole inserire il melograno in altre ricette è possibile gustarlo sia a crudo, inserendolo ad esempio all’interno di un’insalata mista oppure decidere di cuocerlo così da realizzare delle deliziose salsine perfette per accompagnare carne e contorni.

Per realizzare una salsa di melograno sarà necessario spremere qualche chicco dello stesso e aggiungere acqua e spezie facendolo cuocere lentamente. A questo punto la salsa sarà pronta e si potrà aggiungere su diverse pietanze così da dare loro un gusto più aggrumato e particolare.

Nel caso in cui si voglia fornire ad una pietanza un vero e proprio sapore di melograno è possibile cuocere l’ingrediente principale della ricetta aggiungendo la salsa di melograno precedentemente preparata; ad esempio in questo modo si potrà realizzare un delizioso pollo al melograno.

come mangiare il melograno

Scritto da Redazione Online

Scrivi un commento

1000

World Nutella Day 2020: il programma

Dolci di Pasqua lancianesi: tradizioni dell’Abruzzo

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.