Come sbucciare il mango

Siamo andati al supermercato, il mango era li, aveva un ottimo aspetto così lo abbiamo comprato. Rientrati a casa la domanda è partita spontanea: ma come si sbuccia il mango? Sbucciare il mango è semplicissimo ed è altrettanto semplice affettarlo.

Guardare le immagini dovrebbe aiutarvi a capire come sbucciare il mango, ma se queste non dovessero bastare, a seguire, vi forniremo una guida attenta e dettagliata.

Come sbucciare il mango, il procedimento passo dopo passo

In commercio esistono degli appositi “mango splitter” per sbucciare il mango. In ogni caso vedremo come sbucciare il mango con un classico coltello. Prima di tutto bisognerà scegliere dei frutti semi-maturi. Vi consigliamo di non acquistare frutti del tutto maturi, uno stadio di maturazione eccessivo rende il frutto particolarmente fragile, oltre che livido. Acquistate un mango semi-maturo: meglio farlo maturare del tutto fuori al balcone o sulla finestra, piuttosto che lasciarlo sul balcone alla portata delle mani di tutti gli acquirenti del negozio!

Lavate accuratamente il mango, rimuovere lo sporco e i residui dei pesticidi che dalla pelle potrebbero essere trasferiti alla polpa entrando in contatto con le vostre mani: lavate, lavate e lavate!

Con un coltello molto affilato (o una lama seghettata ben funzionante), tagliate una fetta sottilissima e superficiale così da rimuovere la “pelle” del mango (prima foto a sinistra).

Con il pollice, accompagnare il coltello verso l’esterno del frutto (lontano dal corpo, mostrato nelle foto 2 e 3). Sbucciate il mango facendo delle striscioline sottili, se provate a rimuovere grandi porzioni di bucce ttte insieme, potreste tirare via troppa polpa: un vero spreco! Dopo aver pelato l’intero mango, dividete il mango in due parti uguali e affettate.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come cucinare la salsiccia

Come bagnare il pan di spagna

Contents.media