Notizie.it logo

Come scegliere la macchina del pane

bakery

Fare il pane può sembrare molto semplice ma molto spesso serve il supporto di un macchinario adeguato.


Pochi hanno la fortuna di avere nei dintorni panifici o esercizi commerciali che comunque si occupino anche della vendita del pane e che forniscano un pane di buona qualità. I tempi ristretti di questo settore spesso avvantaggiano la quantità e la velocità a discapito della qualità e della bontà del prodotto. Perché non valutare allora l’opportunità di produrre il pane a casa, anche ogni tanto, non per forza per tutte le esigenze quotidiane. Per alcuni potrebbe rappresentare anche un’opzione di risparmio, come per le famiglie particolarmente numerose. Per altri potrebbe rappresentare invece un piacevole diversivo, un passatempo o la possibilità di avere del pane con le caratteristiche volute. Magari anche un pane particolare, con ingredienti diversi, che è difficile reperire altrove. Non a caso, secondo gli esperti de lacasasemplice.com, la macchina del pane può aiutare notevolmente per l’autoproduzione di questo prodotto.

Come funziona la macchina del pane

Chi non ha mai utilizzato questo macchinario e non ha idea di come funzioni, probabilmente pensa che con esso sia possibile produrre esclusivamente pane. In realtà con l’utilizzazione di questo accessorio è possibile produrre una pluralità di prodotti da forno. Quindi pane ma anche dolci di vario tipo e focacce. Praticamente è uno strumento che sarà in grado di trasformarvi in un vero e proprio panettiere casalingo. Quello che sarà necessario, sarà soltanto armarsi di un pochino di pazienza se siete alle prime armi, e cercare di imparare progressivamente tutte le funzionalità della macchina del pane che vi ritrovate tra le mani o che avete scelto. Con un po’ di buona volontà e con un po’ di pratica riuscirete ad ottenere risultati ottimali.

pagnotte

Come orientarsi nella scelta della macchina del pane

Come per ogni apparato elettrico sarà importante valutare la sua potenza. Questa viene espressa in termini di watt. Ovviamente dovrete valutare anche le funzioni offerte dal tipo di macchina che state soppesando. Sul mercato sono presenti macchine del pane con funzioni basiche, ottimali per chi magari deve produrre solo questo, e sono presenti invece macchine del pane con funzioni progressivamente più elevate, per una produzione più variegata. Tutto dipende dal tipo di uso che avete intenzione di fare di questo elettrodomestico. Ovviamente più le funzioni saranno basiche più il modello sarà economico, viceversa il prezzo tende ad aumentare progressivamente correlato alle funzionalità. Tra queste funzioni ci sarà la possibilità di stabilire il formato del prodotto che volete creare, oltre che il livello della doratura. Alcune macchine del pane permettono di impostare un momento dell’avvio posticipato, che può raggiungere il limite massimo anche di mezza giornata. Un altro elemento, che dovrete valutare nella vostra scelta, è la capacità di contenimento della macchina del pane che influenzerà la quantità massima del prodotto sfornabile. Questa può arrivare fino a in 1 kg.

Alcuni modelli su cui potete orientarvi

Princess 15-2006 è una macchina del pane economica con un costo inferiore ai 100 euro. Garantisce risultati di qualità per chi non ha pretese di carattere professionale. Anche Imetec BM 1000 ha un prezzo interessante, offrendo la bellezza di 12 diversi programmi con una potenza di 550 watt, e una grande facilità di utilizzo perché il sistema si presenta intuitivo. Kenwood BM350 rappresenta una scelta di qualità eccellente. 14 programmi e motore a 654 watt, per una capacità contenitiva di 1 kg. Esistono di questo modello altre due versioni, inferiore e superiore in termini di prezzo e di potenza oltre che di capacità.

© Riproduzione riservata
Leggi anche