Coniglio in tegame alla paesana: ricetta tradizionale isolana

Come cucinare il coniglio in tegame alla paesana, con olive verdi in salamoia, capperi e pomodori secchi, secondo la ricetta tradizionale sarda.

Stampa
coniglio in tegame alla paesana

Coniglio in tegame alla paesana: ricetta tradizionale isolana


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 15 minuti + 1 ora di marinatura
  • Tempo di cottura: 1 ora e 15 minuti
  • Tempo totale: 1 ora e 30 minuti
  • Difficoltà: Facile
  • Dieta: Poco lattosio

Descrizione

Il coniglio in tegame alla paesana è un secondo piatto rustico, saporito e invitante, ottimo da portare in tavola la domenica e nelle grandi occasioni. La ricetta che vi proponiamo è nota in Sardegna come “conillu a succhittu” e si prepara con ingredienti semplici e ricchi di gusto: capperi, olive verdi in salamoia, pomodori secchi e vino bianco. Ciò che rende la carne particolarmente gustosa e prelibata e la marinatura nell’aceto, ma anche l’aggiunta delle erbe aromatiche, prime fra tutte le bacche di ginepro. Un piatto sostanzioso, ottimo da servire anche durante il pranzo di Natale, con delle fette di civraxiu abbrustolite.


Ingredienti

  • 1 coniglio da 1,5 kg;
  • 2 pomodori secchi;
  • 1 cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 2 foglie di alloro;
  • 1 cucchiaio di bacche di ginepro;
  • 1 cucchiaio di capperi;
  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco;
  • 50 g di olive verdi denocciolate;
  • q.b. vino bianco secco;
  • q.b. aceto di vino;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Istruzioni

  1. Tagliate a pezzi il coniglio e lasciatelo marinare con l’aceto di vino per circa un’ora, dopodiché scolatelo e fatelo rosolare nel tegame con un soffritto di cipolla e prezzemolo tritati, olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio intero.
  2. Non appena il coniglio appare ben rosolato in modo uniforme, sfumate con il vino bianco e attendete che l’alcol evapori. Unite anche il pomodoro secco sminuzzato e i capperi. Aggiustate di sale e pepe e aggiungete l’alloro e le bacche di ginepro per aromatizzare.
  3. Coprite il tegame con un coperchio e proseguite la cottura del coniglio per circa un’ora a fuoco basso, mescolandolo di tanto in tanto e verificando che il fondo non si asciughi troppo. Se necessario, aggiungete poca acqua o brodo vegetale caldo.
  4. A cottura quasi ultimata, unite le olive verdi denocciolate intere e attendete altri 10 minuti prima di togliere la carne dal fuoco. Il coniglio in tegame alla paesana è ottimo da gustare ancora caldo con del pane casereccio o delle fette di pane guttiau.

Note

Vi consigliamo di provare anche il tradizionale coniglio alla cacciatora e il coniglio con aceto balsamico e olive taggiasche.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arselle in verde: antipasto di mare

Anguilla arrosto: ricetta delle feste

Leggi anche
Contents.media