Insalate stellate: 5 più golose

Come preparare le insalate stellate prendendo spunto dalle 5 più golose preparate dagli chef.

Per una cena speciale, anche il contorno è importante, quindi possiamo preparare delle insalate stellate prendendo spunto dalle 5 più golose preparate da grandi chef.

Insalate stellate: 5 più golose

Preparare l’insalata a volte non è così semplice. I grandi chef stellati, infatti, selezionano con cura ogni singolo ingrediente, per rendere speciale anche il contorno.

Vediamo quali sono 5 ricette sfiziose da proporre ai vostri ospiti per un pranzo o una cena davvero memorabile.

Misticanza alcolica

La misticanza alcolica è la ricetta preparata dal famoso chef Niko Romito. Gli ingredienti sono:

  • 200 g di misticanza;
  • 20 g di estratto di salvia;
  • 20 g di olio extravergine;
  • 8 g di aceto di vino invecchiato 7 anni.
  • 1 kg di mandorle intere pelate
  • Gin q.b.

Prendete le mandorle pelate e frullate con dell’acqua, fino ad ottenere una crema, settacciatela per renderla più morbida e vellutata.

Condite, poi, la misticanza con l’estratto di salvia, l’olio e l’aceto di vino e qualche goccia di gin. Disponete la crema di mandorle alla base di un piatto piano e montare in verticale con la misticanza.

Misticanza alcolica

Advertisements

Insalata di scampi

La famosa insalata di scampi di Valentino Marcattilii è piuttosto elaborata, ma dal gusto incredibile. Gli ingredienti sono:

  • 8 code di scampi dell’alto Adriatico decorticate;
  • 4 scaloppe di circa 50 g. l’una di fegato d’oca;
  • 6 cucchiai di olio extra vergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico;
  • 30 g di burro;
  • 100 g di insalatine novelle;
  • sale;
  • pepe.

In una padella antiaderente ben calda fate rosolare le scaloppe di fegato d’oca, porle in una teglia e tenerle al caldo. Nel grasso di cottura fate rosolare gli scampi e poneteli nella stessa teglia. Aggiungete al fondo di cottura il burro. In una ciotola amalgamate il fondo di cottura con l’aceto balsamico e aggiustate di sale e pepe, mettete la teglia con gamberi e fegato d’oca al forno per alcuni minuti a 170°. Disponete in piatti individuali le insalate, ponete sopra gamberi e fegato e condite con la salsa, servire affettando finemente il tartufo nero.

insalata di scampi

Insalata di erbe del maso Aspinger

L’Insalata di erbe del maso Aspinger dello chef Norbert Niederkofler è un tripudio di colori e sapori. Gli ingredienti sono:

  • 120 g di misticanza;
  • 4 fiori eduli;
  • 4 mini rapanelli;
  • 1 kg di sale grosso;
  • 4 baccelli di ravanello;
  • 4 sedano rapa;
  • Olio di semi di vinacciolo;
  • Aceto di mele;
  • Sale;
  • 200 g di amaranto;
  • 1 l di acqua;
  • 1 l di olio di semi;
  • 200 g di pomodori maturi.

Pulite tutte le verdure. Nel forno a 180°C cuocete il sedano rapa intero, con la buccia, sul sale per 45 minuti. Lasciar raffreddare nel sale, poi tagliate a fette e coppare. Immergete l’amaranto in acqua fredda, portate ad ebollizione e cuocere finché il liquido evapora totalmente. Stendetelo su un tappetino in silicone ed essiccare a 40°C per 6 ore. Friggere a 170°C. Frullate i pomodori nel robot da cucina, a massima velocità per 6 minuti. Lasciat scolare all’etamine per una notte, in frigorifero. Sistemate il sedano rapa al centro del piatto. Disponete l’insalata condita, una cialda di amaranto, ancora insalata ed infine guarnire con fiori, rapanelli e baccelli. Da un bricchetto, versate il fondo di pomodori di fronte all’ospite.

Insalata liquida

L’insalata liquida del famoso chef Antonino Cannavacciuolo, invece, richiede:

  • 1 cespo di insalata scarola;
  • 1 dl. di olio extra vergine di oliva;
  • Sale;
  • Acqua di raffreddamento;
  • Acido ascorbico;
  • 1 burrata di bufala;
  • 0,5 dl. di crema di latte;
  • Briciole di pane di Fobello;
  • 15 gr. di acciughe dissalate;
  • 1 rametto di timo citron;
  • Santoreggia;
  • 1 rametto di maggiorana;
  • 4 scampi di media grandezza.

Tagliare e lavare l’insalata. Sbollentarla per pochi minuti in acqua salata e acido ascorbico, per evitare l’ossidazione. Raffreddarla in acqua e ghiaccio, scolarla conservando l’acqua di raffreddamento e successivamente strizzarla. Frullare la scarola con l’acqua di raffreddamento emulsionando con olio extra vergine di oliva e regolando con il sale. Privare la burrata dell’involucro di pasta filata ricavandone solo il cuore. Frullarlo con l’aggiunta di latte. Conservare le briciole di pane che si formano tagliando il pane di Fobello. Togliere le acciughe dal sale, pulirle, dissalarle e conservarle in olio extra vergine di oliva. Sfogliare i rametti utilizzando solo le foglie più piccole. Con l’ausilio di un cucchiaio stendere la stracciatella in una fondina. Ricoprirla con l’insalata liquida, aggiungere i trucioli di pane, le acciughe e le erbe aromatiche. Adagiare uno scampo tagliato in due sopra la crema di insalata liquida.

cannavacciuolo

Insalata verde

L’Insalata verde dello chef Andrea Berton, invece, si prepara con i seguenti ingredienti:

  • Soncino;
  • Mizuna;
  • Insalata riccia;
  • Spinacini;
  • Indivia;
  • Sucrine;
  • Glacialis;
  • Portulaca;
  • Olio extravergine di oliva;
  • Sale maldon;
  • 2 avocadi maturi;
  • 20 g di olio extra vergine di oliva per il guacamole;
  • 1 cipollotto;
  • 2 lime;
  • 500 g di amaranto;
  • 2 lt di brodo vegetale;
  • 3 lt di olio extra vergine per friggere
  • Aceto balsamico.

Lavare e sistemare su una placca con carta assorbente tutte le insalate separatamente. Condire bene con olio extravergine di oliva, sale maldon e aceto balsamico.

Per il guacamole: pulire gli avocado e tagliarli a cubettoni. Frullare tutti gli ingredienti nell’Hotmix ed aggiustare di sale. Riporre in una poche da pasticceria e conservare.

Cuocere l’amaranto nel brodo vegetale per 30 min. e lasciarlo gonfiare per altri 5 min. quindi stenderlo su carta da forno, tagliarlo con uno stampino rotondo di 8 cm e farlo seccare in forno per 3 ore a 80°. Prima di servirlo, friggerlo nell’olio a circa 180° così da farlo gonfiare e renderlo molto friabile; durante la frittura il disco tenderà ad incurvarsi e a prendere la forma di una tegola piuttosto chiusa. Appoggiare un coppapasta da 16cm al centro del piatto. Stendere bene il guacamole e poi montare bene l’insalata. Aggiungere l’amaranto. Togliere il coppapasta.

Andrea Berton

Molto gustose anche le insalate di gamberi e anguria e la tartare di insalata russa.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ravioli di gamberi al vapore: ricetta originale orientale

Zuppa piccante del Sichuan: ricetta cinese ricca di gusto

Leggi anche
Contents.media