Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Intossicazione in un ristorante stellato: 30 vittime, un morto

intossicazione

Un ristorante stellato Michelin di Valencia è al centro di un caso di intossicazione alimentare: 30 vittime, tra cui una donna che ha perso la vita.

Un ristorante stellato Michelin nella città spagnola di Valencia è al centro di un caso di intossicazione alimentare che ha portato alla morte di una donna e all’avvelenamento di altri 29 commensali.

I fatti

La vittima, 46 anni, è morta dopo aver consumato un pasto presso il Riff, un celebre ristorante della città, insieme al marito e al figlio. La donna è morta tra le mura domestiche, nelle prime ore della domenica, mentre il marito e il figlio, di 12 anni, hanno sofferto di intossicazione alimentare, ma si stanno riprendendo. Nel raccogliere le testimonianze dell’accaduto, le autorità sono riuscite a identificare anche gli altri commensali che hanno accusato gli stessi sintomi. Dopo aver rintracciato oltre 75 tra le persone che hanno mangiato presso il Riff tra il 13 e il 16 febbraio, hanno confermato un totale di 29 casi di intossicazione.

“Con l’eccezione della persona che ha perso la vita, tutti coloro che si sono ammalati hanno mostrato sintomi leggeri – soprattutto nausea e vomito”, hanno dichiarato le autorità spagnole in un comunicato.

Le indagini in corso

Gli ispettori alimentari hanno ispezionato il ristorante il 18 febbraio, ma non hanno trovato alcuna spiegazione di ciò che avrebbe potuto causare gli avvelenamenti.

Per questo motivo, si è deciso di prelevare dei campioni degli alimenti utilizzati nel menu di degustazione, che sono poi stati inviati all’Istituto nazionale spagnolo di tossicologia per le analisi.

Bernd H. Knöller, chef e proprietario di Riff, ha rilasciato una dichiarazione in cui esprime profondo rammarico per l’incidente e sottolinea che sta collaborando con le autorità per determinare cosa sia successo. “Ho preso la decisione di chiudere definitivamente il ristorante fino a quando la causa dell’accaduto non sarà chiara e sarà quindi possibile riaprire con le necessarie garanzie per la sicurezza del personale e dei clienti”. Lo chef ha aggiunto che dalle ispezioni preliminari è già emerso che il ristorante non violasse alcuna norma sanitaria.

Il Riff, che ha una stella Michelin, viene descritto dall’omonima guida come “una cucina innovativa …. basata su prodotti locali di alta qualità e di stagione, che propone originali combinazioni culinarie e interessanti menù di degustazione”.

Intossicazione alimentare nel mondo

Non è ancora chiaro cosa abbia causato l’intossicazione dei commensali, ma la colpa potrebbe essere la contaminazione alimentare. Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo quasi 1 persona su 10 si ammala ogni anno per aver mangiato cibo contaminato e, tra queste, 420.000 persone perdono addirittura la vita. Alcune persone, poi, si ammalano anche dopo aver mangiato per errore frutta, verdura o funghi che sono tossici per natura.

© Riproduzione riservata
Leggi anche