Locanda del Culatello a Soragna: location, menù e prezzi

Quanto costa mangiare nella Locanda del Culatello a Soragna? Scopriamo quali specialità è possibile gustare e i prezzi dei vari piatti presenti in menù.

Uno dei ristoranti migliori in cui gustare l’originale Culatello di Zibello DOP, è indubbiamente la Locanda del Culatello a Soragna, una piccola osteria aperta del 2018, in cui è possibile assaporare i prodotti tipici della cucina emiliana, preparati con passione e professionalità. Se vi trovate in Emilia Romagna e volete concedervi un lauto pranzo all’insegna della tradizione più autentica, proseguite la lettura. Vi portiamo con noi alla scoperta della Locanda del Culatello: dove si trova, quali piatti sono presenti in menù e quanto si spende in media per un pasto completo.

Location

La Locanda del Culatello si trova a Soragna, un piccolo comune della bassa parmese, famoso per la Rocca Meli Lupi, una dimora storica incantevole, edificata nel 1385. Il ristorante si trova in piazza Garibaldi 12, nel centro storico del paese, ed è arredata in modo semplice e curato, nello stile accogliente tipico della piccole osterie di quartiere, con tavoli in legno, tovaglie a quadretti e le luci calde e soffuse. Apre dal giovedì al lunedì, sia a pranzo che a cena.

Menù e prezzi

La Locanda del Culatello propone una cucina emiliana tradizionale, con alcune interessanti rivisitazioni. Naturalmente, alla base ci sono i salumi, primo fra tutti il famoso Culatello, che viene proposto in due diverse stagionature – il DOP da 20 mesi (16 euro) e il Riserva da 26 mesi (18 euro) – e servito con del semplice pane e una noce di burro della Val di Non. Tra gli antipasti è presente la classica torta fritta (o gnocco fritto) e altre gustose specialità, come il tagliere di parmigiani, la polenta fritta e l’insalatona con puntarelle, pere, noci e speck.

Il menù prosegue con i primi piatti, che variano in base alla stagionalità dei prodotti. Tra i piatti più caratteristici della Locanda troviamo gli gnocchi di patate con fonduta di Parmigiano Reggiano e Culatello croccante (13,50 euro), le tagliatelle di pasta fresca all’uovo al ragù bianco d’Anatra e i ravioli di zucca alla mantovana con burro chiarificato e Parmigiano Reggiano (14 euro). È possibile gustare anche delle specialità dal sapore più innovativo, come caramelle di sfoglia verde alla faraona con fiocchi di Parmigiano Reggiano, riduzione di birra stout, uvetta e bacche di pepe rosa (14 euro).

Passando ai secondi piatti, una delle specialità della casa più richieste è indubbiamente la pancia di maialino da latte croccante, cotta a bassa temperatura per 22 ore e servita con una gustosa salsa alla birra ambrata e patate arrosto (17 ore). Viene servita anche la punta di vitello ripiena alla parmigiana con la sua salsa e patate arrosto (16 euro), la tagliata di Black Angus alla griglia con ventaglio di verdure alla griglia (24 euro) e altri piatti ispirati alla cucina internazionale, come la battuta di Wagyu Giapponese con senape antica di Dijon (17 euro) e le lumache alla bourguignonne (16 euro).

Per un pranzo o una cena completi di antipasto, primo, secondo e dolce, si spendono in media 40 euro.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canestrelli piemontesi: ricetta semplice senza burro e latte

Patate vulcano cotte al forno: ricetta semplice e veloce

Leggi anche
Contentsads.com