Maritozzi quaresimali: ricetta dolce tipica di Roma

Come preparare i tradizionali maritozzi quaresimali con uva sultanina, pinoli e cedro candito, dei deliziosi panini dolci tipici di Roma.

Stampa
maritozzi quaresimali roma

Maritozzi quaresimali: ricetta dolce tipica di Roma


12345 (nessun voto)Loading...

  • Tempo di prep.: 1 ora + 4 ore di lievitazione
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Tempo totale: 1 ora e 20 minuti
  • Difficoltà: Facile

Descrizione

I maritozzi quaresimali sono dei soffici e deliziosi panini dolci all’uvetta tipici di Roma, che vengono preparati nel periodo di Quaresima in alternativa ai classici maritozzi ripieni di panna montata. Decisamente più frugali e leggeri, ma ugualmente sfiziosi e invitanti: questi piccoli maritozzi con uva sultanina, pinoli e cedro vi conquisteranno al primo assaggio, con la loro dolcezza e il loro profumo.


Ingredienti

  • 500 g di farina 00;
  • 200 g di latte intero;
  • 100 g di burro morbido;
  • 100 g di zucchero semolato;
  • 150 g di uva sultanina;
  • 50 g di pinoli;
  • 30 g di cedro candito;
  • 2 uova medie;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 15 g di lievito di birra fresco;
  • un pizzico di sale.

Istruzioni

  1. Setacciate la farina e raccoglietela nella boule di una planetaria, insieme allo zucchero semolato. Unite a filo il latte tiepido, nel quale avrete disciolto il lievito di birra, e iniziate a lavorare l’impasto.
  2. Non appena la farina avrà assorbito tutto il latte a disposizione, unite un pizzico di sale e le uova. Proseguite la lavorazione e incorporate anche il burro morbido tagliato a pezzetti.
  3. Attendete che l’impasto appaia ben incordato a inizi a staccarsi dalle pareti della boule, create un panetto e lasciatelo lievitare all’interno di una ciotola per 2-3 ore, in un luogo tiepido.
  4. Al termine della lievitazione, verificate che l’impasto sia raddoppiato di volume e incorporate i restanti ingredienti: l’uva sultanina ammollata in acqua tiepida, i pinoli e il cedro candito.
  5. Lavorate l’impasto con la planetaria per renderlo perfettamente omogeneo, dopodiché ricavate da esso dei panini dal peso di 80 g l’uno. Adagiateli sopra una leccarda, copriteli con un panno e lasciateli lievitare per circa 2 ore.
  6. Terminata la seconda lievitazione, non vi resta che spennellare i maritozzi quaresimali con un tuorlo d’uovo sbattuto e cuocerli per circa 20 minuti a 180°. Lasciateli raffreddare prima di servirli.

Note

Vi consigliamo di provare anche i deliziosi maritozzi con panna montata e i maritozzi marchigiani con mosto.

Scritto da Angelica Mocco
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stoccafisso in zimino: ricetta tipica della cucina ligure

Cuori di pasta sfoglia ripieni salati: antipasto per San Valentino

Leggi anche
Contents.media