Pasta bottarga e pomodorini, una ricetta gustosa

Semplice, genuina e saporita!

La bottarga è un alimento composto da uova di pesce, solitamente di muggine. Meno conosciuta ma molto buona è anche la bottarga di tonno. In entrambi i casi è possibile seguire lo stesso procedimento e realizzare una ricetta gustosa da presentare ai tuoi ospiti in queste calde giornate estive, soprattutto a pranzo.

Il sugo per la pasta alla bottarga si sposa bene con bigoli o spaghetti grossi, accompagnato da un vino bianco friulano. Per chi vuole azzardare un abbinamento all’avanguardia, si consiglia un bel rosso toscano.

Pasta bottarga e pomodorini

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr. di spaghetti numero 8 o bigoli all’uovo se preferite,
  • 150 gr. di bottarga,
  • 150 gr. di passata di pomodoro,
  • 30 gr. pecorino romano stagionato,
  • 3 capperi,
  • mezzo bicchiere di vino bianco da tavola,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • mezza cipolla bianca di piccole dimensioni,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva,
  • un pizzico di sale,
  • pepe nero q.b.,
  • un pizzico di noce moscata,
  • 1 ciuffetto di prezzemolo,
  • 1 peperoncino piccante secco,
  • 1 foglia di alloro, fresco se possibile.

Come prepararla

  1. Mettere sul fuoco la pentola per cuocere la pasta a fuoco basso con una manciata di sale grosso.
  2. Su di un tagliere in legno pulito si prepara un trito con aglio, prezzemolo e cipolla che successivamente va soffritto con olio d’oliva caldo in una padella possibilmente antiaderente o con un fondo spesso in acciaio. Una volta che la cipolla diventa dorata e il prezzemolo appassice si toglie la padella dal fuoco e si inizia a preparare la bottarga.
  3. La bottarga va sgranata con la forchetta tipo il cous cous non appena aperta la confezione sottovuoto. Una volta eseguita questa operazione, si mette la bottarga in padella assieme al soffritto e si fa insaporire per un paio di minuti, avendo cura di rigirare spesso il composto con un cucchiaio di legno, in modo che la bottarga mantenga la sua consistenza tipica senza rapprendersi.
  4. A questo punto si consiglia di ravvivare il fuoco per la padella mentre si sfuma la bottarga con il vino bianco per qualche minuto.

    Una volta evaporato completamente il vino bisogna aggiungere la passata di pomodoro, i capperi, il peperoncino tagliato finemente e la foglia di alloro, che serve a togliere l’odore sgradevole del pesce crudo.

  5. Far cuocere il composto ottenuto per circa 30 minuti a fuoco vivace, controllando che non si attacchi al fondo e prenda un gusto bruciacchiato che rovinerebbe questa gustosa ricetta di pasta alla bottarga.
  6. Trascorso questo tempo, se l’acqua del pomodoro è completamente evaporata, si abbassa il fuoco, si aggiungono sale, pepe nero e un pizzico di noce moscata.
  7. A questo proposito di consiglia l’utilizzo della noce moscata intera da grattugiare al momento, in quanto mantiene maggiormente l’aroma originale, rispetto a quella già polverizzata. Aggiungere poca acqua e continuare a cucinare il sugo per altri 20 minuti.
  8. Nel frattempo si posta l’acqua a ebollizione e si fanno cuocere gli spaghetti per il tempo di cottura indicato sulla confezione in base alla marca, o comunque a proprio piacimento.
  9. Utilizzare una pirofila in ceramica di forma ovale, adagiare gli spaghetti e condirli con il sugo preparato in precedenza, senza dimenticare di aggiungere l’ingrediente segreto per questa gustosa ricetta, una spolverata di pecorino romano stagionato.
  10. Solitamente non si aggiunge formaggio al pesce ma, questa ricetta è davvero strepitosa. Potrai stupire i tuoi ospiti, che solo a guardare il piatto avranno di sicuro l’acquolina in bocca, dai profumi mediterranei sprigionati al momento del servizio in tavola E’ possibile ottenere un ottimo risultato anche senza mettere il peperoncino, nel caso sia un ingrediente sgradito. Buon appetito!
Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Avocado toast, la ricetta più trendy del momento

Seitan in padella, consigli per cucinarlo

Leggi anche
Contents.media