Notizie.it logo

Pranzi in ufficio, idee per le schiscette di Settembre

pranzi in ufficio

Se pranzi in ufficio, opta per piatti leggeri e salutari.

La schiscetta è la migliore soluzione per i pranzi in ufficio, a scuola, in università. Il nome milanese schiscià (schiacciare) indicava il contenitore in cui veniva conservato il cibo che gli studenti ed operai portavano da casa per il pranzo, oggi indica più il famoso pranzo a sacco.

Si tratta di un pasto completo, veloce, preparato la sera prima, anche con gli avanzi della cena, chiuso in contenitori adatti da mettere anche in borsa. Vediamo le ricette più semplici e sane allo stesso tempo, in modo da non dover optare per panini al volo, tavola calda o peggio street food.

Pranzi in ufficio, cosa preparare

Principalmente si mangia cibo cucinato in casa in modo sano, secondariamente si risparmia parecchio denaro non dovendo affrontare la spesa ogni giorno.

Optare per pasti rapidi da preparare e da consumare considerando la facilità di trasporto. Insalata, pasta fredda, secondi veloci o avanzi della sera prima, cibi che si possono riscaldare al microonde se si ha la possibilità ad esempio in ufficio.

Vediamo una serie di ricette facili e rapide.

Insalata di riso

Rapida da preparare, è sufficiente bollire la quantità di riso giusta per una persona e lasciare raffreddare, una volta scolato con un filo di olio evo, una volta freddo aggiungere a piacere condimenti, dai condi riso già pronti a tonno in scatola, olive, funghi.

Pasta fredda

Cotta la pasta e lasciata raffreddare condire con un veloce preparato cotto a parte, in una padella piccola mettere un filo d’olio d’oliva evo, aglio se è di gradimento, pomodorini ciliegino o datterino tagliati a metà se sono molto piccoli oppure in quattro e basilico, sale q.b.

In pochi minuti il condimento sarà pronto, unire alla pasta e finire con una generosa spolverata di ricotta salata.

Frittata

In padella antiaderente sono sufficienti 2 uova se sono grandi o 3 se sono medie o piccole.

Rompere le uova in una bacinella aggiungere sale q.b.

pepe nero se è di gradimento, un cucchiaio di parmigiano e rimescolare sbattendo energicamente.

Una volta che il composto è pronto versarlo nella padella antiaderente a fuoco medio e poi basso, aggiungere una o due fette di prosciutto cotto accompagnate da altrettante fette di formaggio di vostro gradimento, affumicato, emmental, fontina e cominciare a piegare i lati della frittata, una volta piegata girarla per pochi secondi.

Insalata caprese e di pollo

Insalata caprese: Pomodori dolci o pomodorini, mozzarella, tonno in scatola, sale q.b, origano. Tagliare i pomodori in quattro, tagliare la mozzarella a cubetti, unire la scatoletta di tonno, condire con sale, origano se è di gradimento e olio d’oliva evo.

Insalata di pollo: Petto di pollo, busta di verdure con carote, lattuga, radicchio, sale q.b e se è di gradimento aceto balsamico.

Cuocere il petto di pollo su piastra o padella antiaderente, una volta cotto tagliarlo a cubetti e lasciare da parte con un filo di olio d’oliva evo, condire l’insalata con olio d’oliva evo, sale q.b. e aceto balsamico (in alternativa si può usare un limone spremuto), unire tutto.

Pasta fredda con zucchine

Pasta fredda con zucchine: cuocere la pasta scolarla e lasciare raffreddare con un filo di olio d’oliva evo per evitare che si attacchi, a scelta cuocere le zucchine come si preferisce o grigliate in quel caso si consiglia di aggiungere anche dei pomodorini alla fine oppure prale zucchine, una volta cotte unire alla pasta e aggiungere a piacere ricotta salata.

In conclusione questi sono solo alcuni esempi, alternare i carboidrati alle proteine, fare attenzione a quanto si è mangiato la sera prima quindi optare per un insalata se si vuole restare su un pasto light.

© Riproduzione riservata
Leggi anche