Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Come sostituire il caffè in gravidanza

Come sostituire il caffè in gravidanza

Molti descrivono la dolce attesa come un sogno a occhi aperti. Ma diciamo la verità: non è poi così dolce. Far crescere e nascere una nuova vita è un magnifico evento, ricco però di ostacoli e sacrifici. Stanchezza, nausea, vomito, senso di disgusto, eccitabilità e nervosismo sono in agguato. Il sonno spesso assale la futura madre ma non è consigliato bere più di una tazzina di caffè al giorno, sempre che si riesca a mandarla giù senza vomitare.

caffe_gravidanza

Bere decaffeinato non è la soluzione giusta: anch’esso è sconsigliato. Allora che si fa? Sarebbe bello potersi riposare ogni volta che serve, ma non è sempre possibile. Vediamo insieme quali bevande potranno dare la carica necessaria per vivere con la giusta energia la gravidanza, senza assumere caffè.

Innanzitutto in sostituzione si può bere il caffè d’orzo: ha lo stesso colore del caffè e un gusto intenso, ma non contiene la temuta nemica caffeina. A fine pasto migliora la digestione e lo si può assumere anche di sera perché non disturba il sonno. Per prepararlo si possono utilizzare l’orziera e la classica moka o, più semplicemente, i preparati solubili molto pratici e comodi.

caffe_gravidanza3

Un’altra eccellente alternativa è il caffè di cicoria che si ricava dalle radici della pianta. È possibile prepararlo semplicemente con la moka ed ha molte proprietà: fa bene al cuore ed è ipoglicemizzante.

caffe_gravidanza4

Infine ricordiamo che esistono molte buonissime tisane, ognuna con caratteristiche differenti. In gravidanza può essere bevuto, ed è consigliato, l’infuso di salvia. Questa bevanda dà energia e, ingerita negli ultimi mesi di attesa, può contribuire ad attenuare i dolori del parto.

caffe_gravidanza5

Si può bere inoltre l’infuso alla melissa per contrastare nausea e vomito e l’infuso alla malva per combattere l’odiata stipsi.

Prima di riorganizzare le nostre abitudini alimentari durante la gravidanza, comunque, è sempre bene chiedere consigli al proprio medico.

© Riproduzione riservata
Leggi anche