Notizie.it logo

5 colazioni light: cosa mangiare prima del lavoro

5 colazioni light

Light non è sinonimo di "soffrire la fame", scoprite come saziarvi senza appesantirvi.

Durante le ore notturne, si rimane a digiuno per diverse ore, ecco perché secondo i nutrizionisti il pasto più importante della giornata è la colazione, vietato sbagliarla o addirittura saltarla, deve dare almeno il 25% dell’energia quotidiana necessaria.
Ecco che si consigliano 5 colazioni light, che riescono comunque ad offrire la giusta energia che serve per affrontare una lunga e faticosa giornata lavorativa.

5 colazioni light: idee salutari

Importante dunque partire col piede giusto, anche perché una giusta colazione fa risvegliare il metabolismo, così nelle ore successive della giornata si bruciano più grassi.

Yogurt noci e mandorle

Questa colazione semplice ma nutriente è composta dallo yogurt al naturale biologico (derivato del latte), ottimo per le sue proteine, soprattutto per chi non ama particolarmente uova e pesce.

Ci sono poi antiossidanti della frutta secca, inoltre è buono accompagnare il tutto con le vitamine di un frutto. Infine l’avena che regala al nostro corpo carboidrati e che è utile ad abbassare il colesterolo e il tasso glicemico (è un alimento anti diabete).

Una colazione completa come poche.

Pancakes con farina di avena

La seconda colazione che si suggerisce è questa.Una colazione nutriente, leggera (pochissime calorie) salutare e sicuramente…

Gustosa.

Si può optare infatti per i pancakes fatti con gli albumi e farina di avena (se non si ha questa, in alternativa si può usare la farina integrale), da abbinare, una volta cotti alla frutta fresca.

Avocado Toast

Ecco un’altra colazione ottima e salutare.

Ormai impazza ovunque l’hashtag Avocado, è il frutto del momento, è un frutto salutare che contiene vitamine, sali minerali e aiuta principalmente ad abbassare il livello del colesterolo.

Il consiglio è di tagliarlo a fettine, oppure si può fare una crema da spalmare sul pane tostato; il frutto deve essere maturo.
Accompagnarlo col pane in cassetta è l’ideale (che poi va abbrustolito), può essere: bianco, integrale o nero (di segale).

Lo Smoothie

Al di la del nome – in italiano il significato è leggero – lo smoothie è una soluzione molto semplice e nutriente.
Si tratta di un frullato nel quale ci sono o frutta o verdura, mentre non ci sono ne latte ne lo yogurt (non è il milk shake).

C’è una base di ghiaccio tritato e per prepararlo è sufficiente avere a casa un frullatore. Per coloro che amano una bevanda fresca è nutriente, è una colazione perfetta.

Ci può essere anche l’aggiunta della frutta secca.

La colazione tradizionale

Per coloro i quali preferiscono andare sul classico e non discostarsi dagli alimenti della colazione tradizionale.
Si consiglia lo Yogurt bianco (digeribile e ricco di calcio), abbinato ad un frutto fresco e un po’ di cereali integrali.

Una o più fette di pane integrale abbinato al classico latte (c’è quello digeribile per chi ha problemi) o una bella spremuta di arance, bevanda genuina e ricca di vitamina C.

Infine il Tè, le fette biscottate, anche se queste sono più caloriche del pane; anche la ricotta è consigliata, magari con una spolverata di cacao.

Cibi da evitare

Ecco cosa invece è preferibile non mangiare a colazione.

Il consiglio è di evitare quei cibi del tipo cornetti o brioches, molto amati dagli italiani, che sono alimenti che hanno troppe calorie e spesso anche poco sazianti, lo stesso i biscotti confezionati.

Sconsigliati anche i succhi di frutta, chiamati così ma in realtà di frutta ce n’è veramente poca, ci sono prevalentemente zuccheri e conservanti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche