Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Lo chef del Cagliari arriva in semifinale a Cuochi d’Italia

Cuochi d'Italia

La possibilità di vincere Cuochi d'Italia è svanita, ma il suo sogno è diventato realtà: ecco la storia e i progetti futuri di William Pitzalis!

La possibilità di vincere Cuochi d’Italia è svanita, ma il suo sogno è diventato realtà. Lo chef del Cagliari William Pitzalis racconta che il suo desiderio era quello di portare le sue tre donne – la mamma, la sorella e la fidanzata – in trasmissione e cucinare davanti a loro, proprio come è avvenuto nella scorsa puntata. Lo chef sardo ha eliminato i concorrenti delle altre regioni, purtroppo però non è riuscito ad arrivare al traguardo finale.

Da lavapiatti a chef del Cagliari

William Pitzalis di origini sarde ha iniziato la sua carriera come semplice lavapiatti alla mensa di Telecom gestita dallo zio. Il suo amore per la cucina e per la sua terra gli hanno permesso di divenire lo chef della sua squadra del cuore, il Cagliari, e di accompagnarla in tutte le trasferte europee durante la coppa UEFA nel 1994.

Alla cucina, poi, si aggiunge un’altra grande passione: aiutare gli altri, a cui dedica tutto il proprio tempo libero. Lo chef, infatti, è molto impegnato nel sociale.

Ad esempio nel 2009, in occasione del terremoto che ha colpito il centro Italia, è andato fino in Abruzzo e ha cucinato nel campo della Protezione civile, per servire del buon cibo ai terremotati e a coloro che stavano cercando di aiutarli. Inoltre, ha collaborato con la Fondazione Giulini per promuovere diversi progetti di solidarietà.

Ciò che colpisce di più, però, sono le parole dello chef sardo in seguito alla sconfitta a Cuochi d’Italia. In questa occasione, Pitzalis ha rivelato che se avesse vinto la finale avrebbe utilizzato il premio di 10mila euro a scopi di beneficenza. Il suo obiettivo per il futuro è infatti quello di realizzare una scuola di cucina solidale nel quartiere di Sant’Elia per insegnare l’arte dei fornelli ai ragazzi meno fortunati. Lo chef tiene molto a questo progetto, anche perché ha sviluppato il suo interesse per la cucina proprio da bambino, quando ha dovuto ingegnarsi e ha fatto, come si suol dire, di necessità virtù.

La finale di Cuochi d’Italia

Dopo aver eliminato i rivali di Piemonte, Toscana, Trentino ed Emilia Romagna, William Pitzalis si è battuto per il titolo di Cuochi d’Italia con la chef Patrizia Delponte. Durante la semifinale lo chef sardo ha realizzato maccarones de punzu con purpuzza, una particolare pasta artigianale, e buccones de vervecche, un piatto di involtini di pecora mantecati con la pompia di Siniscola. Queste specialità però non gli hanno valso il titolo di cuoco d’Italia, toccato invece a Pattychef. Patrizia Delponte ha impressionato i giudici con le sue prelibatezze, che purtroppo per Pitzalis, le hanno valso il premio finale.

© Riproduzione riservata
Leggi anche