Come cucinare il porro

Il porro è un ortaggio molto versatile in cucina, facilmente riconoscibile, grazie alla sua caratteristica forma allungata e tubolare, al suo bulbo bianco e alle foglie verdi e dure. Si tratta di una pianta dal sapore molto simile a quello della cipolla e che per questo può essere utilizzata davvero in tantissime ricette, per insaporire pietanze ogni volta diverse.

Oltre alla sua versatilità in cucina, il porro è una verdura con numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, per questo è molto importante impiegarlo nelle proprie ricette.

Se vi state chiedendo come cucinare il porro, siete nel posto giusto!…Noi di Sapori Nuovi siamo qui per questo!

Come cucinare il porro

Come vi abbiamo già accennato, il porro è ricco di proprietà benefiche per il nostro corpo!

E’ un ortaggio che contiene ben il 90% di acqua, questo lo rende particolarmente indicato nelle diete dimagranti, in quanto alimento ipocalorico, infatti, in ben 100 grammi sono presenti solo 61 calorie!

L’alta percentuale di acqua lo rende ricco di proprietà toniche e diuretiche per questo è un alimento perfetto per combattere la ritenzione idrica! Non sono poi da dimenticare le sue proprietà lassative e antisettiche che lo rendono particolarmente indicato per la cura di alcune malattie come le dispepsie, le anemie, l’artrite e la gotta ma anche per problemi circolatori, stipsi e infezioni urinarie.

Infine nel porro sono presenti vitamine del gruppo A, B e C e molti minerali come ferro, magnesio e silice. Insomma, mangiare il porro equivale a una vera e propria cura di bellezza e salute, in quanto permette di avere benefici su circolazione, cuore e ossa!

Vediamo assieme come cucinarlo, ma prima poniamo attenzione a uno step fondamentale: la sua pulizia!

Come pulire il porro

Pulire-porriIl porro è un ortaggio abbastanza semplice da pulire: il metodo più facile e veloce è sicuramente quello di tagliare le foglie verdi e mettere da parte il bulbo bianco.

A questo punto, tutto quello che dovrete fare sarà riporre il bulbo all’interno di un colino immerso in una bacinella di acqua fredda e lasciarlo in ammollo per favorire la rimozione di sporco e terra. Per una pulizia ancor più accurata potete aggiungere un pizzico di bicarbonato.

Scolate il bulbo e sciacquatelo sotto l’acqua corrente. Il vostro porro sarà pronto per essere utilizzato in cucina!

Potrete impiegarlo immediatamente nelle vostre ricette o in alternativa potrete conservarlo per un paio di giorni in un luogo fresco.

Per periodi di conservazione più lunghi, vi consigliamo di farlo a pezzi e congelarlo.

A questo punto non vi resta che cimentarvi tra i fornelli…pronti a cominciare? Eccovi qualche ricetta!

Porro in padella

Porro in padella

Uno dei modo più semplici e anche più creativi di cucinare il porro è sicuramente in padella.

Perché più creativi?…Perché potrete apportare delle variazioni alla ricetta classica aggiungendo ogni volta un ingrediente diverso. Per iniziare, vi consigliamo vivamente di cucinare i porri stufati in padella, seguendo la ricetta tradizionale: sono necessari davvero pochissimi ingredienti per preparare un contorno davvero delizioso e versatile! Eccovi la ricetta.

Sulla base della ricetta classica dei porri in padella, potrete apportare piccole modifiche per dare vita a un contorno sempre nuovo e gustoso.

Eccovi qualche suggerimento: per ottenere una specie di spaghettata vegana potrete preparare delle deliziose listarelle di porri e carote.

Per un contorno decisamente più delicato, perfetto per i palati più sofisticati, invece eccovi la ricetta dei porri e zucchine in padella, la presenza della panna rende davvero irresistibile questo piatto!

Infine vi suggeriamo un grande classico che non può mancare nel ricettario dei porri in padella: porri e patate! Un contorno perfetto in ogni occasione e per tutti i gusti…delizioso!

Porri al forno

porri al fornoUn’ottima alternativa alle ricette in padella ovviamente è quella dei porri al forno. Una ricetta davvero semplice e veloce…oltre che ipocalorica! Perfetta per chi è a dieta ma non vuole rinunciare al gusto! Gli ingredienti sono davvero pochi ma assieme creano un’alchimia di sapori davvero unica. QUI la ricetta completa!

Ovviamente anche per la cottura al forno potrete optare per delle varianti aggiungendo diversi ingredienti. Alcuni esempi? Perché non preparare uno squisito contorno light di patate, zucchine e porri al forno?

I più golosi invece, non potranno farsi sfuggire la ricetta dei porri gratinati con pancetta e gorgonzola. Di sicuro non si tratta di una ricetta light, ma un’eccezione alla regola va sempre fatta, soprattutto in cucina!

Pasta con il porro

Pasta con il porroInfine un grande classico della cucina italiana: la pasta! Ovviamente in questo caso stiamo parlando di pasta con il porro! Questa che vi proponiamo è una ricetta abbastanza semplice ma di sicuro effetto! Il segreto? l’abbinamento tra il sapore forte del porro e la delicatezza della besciamella. QUI la ricetta completa.

Un’altra ricetta decisamente gustosa è quella delle fettuccine con salsa di porri. La pasta fatta a mano a base di farina di kamut regala un sapore davvero unico a questo piatto, da provare! QUI la ricetta completa.

Infine uno degli abbinamenti più amati in cucina: porri e pancetta! Vi abbiamo già proposto questo accostamento in una ricetta al forno, ma qui vi suggeriamo un delizioso piatto di pasta con porri e pancetta, una vera delizia! QUI la ricetta completa.

Che aspettate a mettervi ai fornelli?

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dolci per bambini di 2 anni

Dolci per bambini di 1 anno

Leggi anche
Contentsads.com