Come fare il dado vegetale in casa a crudo

Il dado vegetale è un ingrediente molto utilizzato in cucina perché è in grado di insaporire molti piatti, impiegando un tempo davvero ridotto.

Tuttavia, il dado vegetale presente in commercio non rappresenta certo una delle scelte più salutari, a causa della notevole presenza di conservanti, coloranti e glutammato, un additivo industriale che se consumato in dosi massicce può avere conseguenze negative sulla salute del nostro organismo, tra cui la più “blanda” è rappresentata dalla ritenzione idrica.

Il glutammato infatti, è un esaltatore di gusto e sapidità, principalmente utilizzato per insaporire alimenti privi di un sapore proprio e spesso prodotti con ingredienti di scarsa qualità. Nella maggior parte dei dadi vegetali industriali il glutammato rappresenta l’ingrediente principale che può essere riconosciuto nelle etichette dalla sigla E (dalla E620 fino alla E625).

Inoltre è bene ricordare che il dado industriale ha un altissimo contenuto di sale, il suo utilizzo quindi è da sconsigliare a tutti coloro i quali soffrono di ipertensione.

In commercio oggi sono disponibili diversi dadi vegetali di produzione biologica privi di glutammato e di altre sostanze nocive per la nostra salute, tuttavia sono venduti ad un prezzo ben più alto rispetto ai prodotti concorrenti di produzione industriale.

Oggi con Sapori nuovi vi spiegheremo come fare il dado vegetale in casa a crudo, per avere in pochi e semplici passi un prodotto benefico per la nostra salute e anche per e nostre tasche.

Come fare il dado vegetale a crudo

Come fare il dado vegetale a crudo

Il dado vegetale a crudo è un’ottima alternativa sia al dado industriale, per i motivi sopraelencati, che al dado vegetale autoprodotte attraverso la cottura degli ingredienti, questo perché la sua preparazione richiede dei tempi molto più ridotti, cosa che non guasta vista la frenesia della quotidianità che ci accompagna costantemente.

Il procedimento è davvero semplice oltre che veloce, tutto quello che dovrete fare sarà procurarvi degli ingredienti di qualità, possibilmente di agricoltura biologica.

Gli ingredienti di cui avrete bisogno sono:

  • 700g cipolle
  • 700 g carote
  • 400 g sedano
  • 200 g prezzemolo
  • 3 spicchi aglio
  • 1 mazzetto di basilico
  • 700 g sale grosso integrale

Come preparare il dado vegetale a crudo

Come preparare il dado vegetale a crudo

Per prima cosa, tritate molto finemente con un coltello le verdure. Aggiungete al trito di verdure il sale grosso e, con l’aiuto di un frullatore a immersione, triturate ulteriormente il tutto, sino ad ottenere una poltiglia omogenea.

Riponete il composto all’interno di piccoli barattoli di vetro precedentemente sterilizzati, e lasciate riposare per mezza giornata senza riporre il coperchio, in questo modo le verdure perderanno parte della loro acqua.

Il giorno successivo scolate il liquido in eccesso, schiacciando il composto con un chicchirio e chiudete i vasetti con il loro coperchio.

Come conservare il dado vegetale a crudo

Come conservare il dado vegetale a crudo

La presenza del sale grosso integrale assicurerà una perfetta conservazione del dado vegetale.

L’unica accortezza da seguire sarà quella di riporre i contenitori in vetro contenenti il dado in un luogo fresco e al buio. Nelle giornate particolarmente calde potrete riporlo anche in frigo.

In questo modo il dado vegetale a crudo potrà conservarsi per un tempo massimo di sei mesi.

Utilizzi del dado vegetale a crudo

Utilizzi del dado vegetale a crudo

Potrete utilizzare il dado vegetale a crudo per insaporire tutti i vostri piatti preferiti, dai primi ai secondi, sino ad arrivare ai contorni.

L’importante è utilizzarlo in pietanze non precedentemente salate, per evitare un eccesso di sapidità.

Il fatto che si tratti di un dato esclusivamente a base di verdure, lo rende perfetto per esaltare i sapori di tantissime preparazioni come sughi per la pasta, minestre, risotti, zuppe di legumi e tanto altro.

Scritto da Redazione Food Blog
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dolci senza glutine per la festa della mamma

10 ricette light con le lenticchie

Contents.media